Basilicata, volontariato e enti locali insieme per la gestione dei beni comuni

Siglato protocollo d'intesa tra il CSV regionale e l'Anci. Verrà costituito un tavolo di coordinamento per promuovere e monitorare l’adozione di documenti e regolamenti da parte degli enti locali.

di Alessia Ciccotti

Francesco CatalanoPromuovere l’adozione dei Regolamenti per l’amministrazione condivisa dei beni comuni, per valorizzare la partecipazione diretta dei cittadini nelle dinamiche di sviluppo sostenibile: è l’obiettivo del protocollo d’intesa recentemente siglato dal CSV regionale della Basilicata e l’Anci Basilicata.

Tra le azioni che i due enti metteranno in campo, vi è in primo luogo la costituzione di un tavolo di coordinamento con l’obiettivo di promuovere e monitorare l’adesione dei comuni lucani e l’adozione di documenti e regolamenti da parte degli enti locali per la gestione condivisa dei beni comuni.

Alla base dell’accordo c’è la convinzione che la solidarietà trova compiutezza e senso in un orizzonte di cittadinanza responsabile e che un’amministrazione debba sempre più speditamente procedere verso una regolamentazione partecipata, in accordo con l’intervento attivo e propositivo dei cittadini.

“Il protocollo d’intesa con Anci Basilicata ha un’importanza fondamentale per il CSV lucano - afferma il presidente Leonardo Vita – perché attraverso la collaborazione degli enti locali si può favorire in maniera concreta la partecipazione attiva dei cittadini che intendono impegnarsi per lo sviluppo sostenibile, la realizzazione di comunità inclusive e la cura condivisa dei beni comuni”.

 

Foto: © Francesco Catalano - Progetto FIAF-CSVnet “Tanti per tutti. Viaggio nel volontariato italiano”

 
Maggio 2018
L M M G V S D
1

Social wall CSV

Torna su