Vol.To. conferma Silvio Magliano alla guida del CSV

Diverse le sfide che attendono il CSV piemontese, che per il prossimo anno avrà a disposizione oltre 2 milioni di euro per la programmazione delle attività rivolte alle associazioni. Su tutte l'allargamento della platea di riferimento dei servizi secondo quanto previsto dalla Riforma del terzo settore.

di Clara Capponi

Silvio maglianoIl nuovo Consiglio Direttivo del Centro Servizi Vol.To ha eletto all’unanimità Silvio Magliano Presidente.

Per la carica di Vice Presidente Vicario e Tesoriere sono stati nominati rispettivamente: Luciano Dematteis (Croce Bianca Orbassano) e Vincenzo Favale (ANPAS Piemonte). La squadra è dunque al completo per affrontare quella che sarà la sfida più grande per il sistema dei Centri di Servizio Piemontesi: tutelare le Associazioni di Volontariato nella fase di approvazione dei decreti attuativi della Riforma del Terzo Settore.

Il nuovo Consiglio Direttivo ha innanzi a sé una grande sfida: lo scenario normativo che si prospetta prevede una riduzione dei fondi a disposizione dei Centri di Servizio e al contempo l’allargamento della platea che ha diritto all’erogazione dei servizi. Ci preoccupa in particolare la nuova modalità di distribuzione del Fondo Speciale per il Volontariato che rischia di penalizzare eccessivamente il sistema dei Centri di Servizio piemontesi” dichiara Silvio Magliano, neo eletto Presidente Vol.To. “Il nostro impegno - prosegue Magliano - sarà quello di lavorare al fine di preservare quanto di buono realizzato in questi anni, incrementando il nostro sostegno, attraverso strumenti e servizi, alle Associazioni di Volontariato”. Il mandato di Silvio Magliano comincia, e continua, con 2.123.014,29 Euro di risorse programmate per il 2017: nonostante la diminuzione dei fondi previsti dalla Legge 266/1991, il Centro Servizi Vol.To garantirà lo stesso numero di servizi, aggiungendo anche alcune iniziative particolari a disposizione del Volontariato torinese.
Abbiamo una grande squadra, ampiamente rappresentativa delle varie anime del Volontariato torinese – sottolinea Luciano Dematteis, Vice Presidente Vicario di Vol.To - con cui affrontare con coraggio il cambiamento in atto”.

Una nuova formazione che conta alcune conferme e molti nuovi ingressi: “Segno di una storia, quella del Volontariato torinese, capace di rinnovarsi preservando l’esperienza maturata. Sono orgoglioso di questa conferma, segno di una stima dell’impegno profuso a favore delle Associazioni del territorio” commenta Magliano.

 
Maggio 2018
L M M G V S D
1

Social wall CSV

Torna su