Trecento mini-guardie vigileranno sul rispetto dell’ambiente a Palermo

Concluso il progetto di educazione ambientale promosso nel capoluogo siciliano da due associazioni con il supporto del Cesvop. Ai ragazzi di 9 scuole è stato insegnato a riconoscere i segnali di rischio e intervenire in situazioni di degrado. Il 31 marzo la giornata conclusiva.

di Alessia Ciccotti

0595P1 coesociale toscana06A Palermo 300 ragazzi e ragazze sono diventati mini guardie ecozoofile grazie al progetto “Occhio al Verde!” promosso dal Laboratorio verde onlus, l’associazione FareAmbiente, con il supporto del CSV provinciale Cesvop e la collaborazione dell'amministrazione comunale e dell’Università degli Studi del capoluogo siciliano.

L’iniziativa ha coinvolto 9 scuole della città ed ha visto la collaborazione sia dei docenti che dei genitori. Gli studenti hanno preso parte ad un percorso di formazione che aveva l’obiettivo di valorizzare la cittadinanza attiva delle giovani generazioni attraverso l’educazione alla tutela e alla salvaguardia dell’ambiente. In particolare, i ragazzi hanno discusso tematiche riguardanti il rispetto dell’ambiente e degli animali e hanno imparato a riconoscere i segnali di inadeguatezza presenti nel territorio. Gli sono state offerte, inoltre, le opportunità per attivare piccoli interventi o segnalare alle guardie ecozoofile le situazioni di rischio per cui è necessaria la loro competenza. Con le competenze acquisite, le mini guardie potranno ora creare dei punti territoriali di formazione, segnalazione ed intervento. Avranno quindi un ruolo di osservazione, lettura critica e azione sulle problematiche inerenti l’ambiente e gli animali nei loro quartieri, mediante la costituzione dei Punti di Emergenza Verde (PEV).

Il prossimo 31 marzo (dalle ore 9:30) Villa Niscemi ospiterà la giornata conclusiva del progetto, in cui gli studenti riceveranno la casacca ufficiale di mini guardia ecozoofila volontaria di FareAmbiente. L’incontro vedrà inoltre la partecipazione di: Leoluca Orlando - sindaco di Palermo, Giuditta Petrillo - presidente del Cesvop, Nicolò Nicolosi - coordinatore regionale di FareAmbiente, Sergio Marino - assessore comunale all’ambiente, Barbara Evola - assessora comunale alla scuola, Vincenza Macaluso - presidente di Laboratorio verde onlus.

Questi i nomi delle scuole che hanno partecipato al progetto: circolo didattico “F.P. Perez - Madre Teresa di Calcutta”; direzione didattica “F.S. Cavallari”; direzione didattica “N. Sauro”; istituto comprensivo statale “Maredolce”; istituto comprensivo statale "Principessa Elena di Napoli"; istituto comprensivo statale “Michelangelo Buonarroti”; istituto comprensivo statale “Pestalozzi-Cavour”; direzione didattica “Alessandra Siragusa”; istituto comprensivo statale “Giovanni XXIII - Piazzi”.

Foto: © Francesco Catalano - Progetto FIAF-CSVnet “Tanti per tutti. Viaggio nel volontariato italiano

 
Novembre 2017
L M M G V S D
1
19

Social wall CSV

Torna su