Donata Lenzi

21 Giugno 2017

Codice Terzo settore, CSVnet accusa l’on. Lenzi (Pd): “Ingerenza inaccettabile”

Duro scambio tra il presidente di CSVnet e la ex relatrice della riforma del terzo settore, dopo l’audizione “parallela” di 8 Centri di servizio sui decreti attuativi. La deputata: li avete minacciati. Tabò: noi distanti dal suo modo di interpretare i valori democratici e i rapporti tra istituzioni e società civile.

21 Giugno 2017

Codice Terzo settore, CSVnet accusa l’on. Lenzi (Pd): “Ingerenza inaccettabile”

Duro scambio tra il presidente di CSVnet e la ex relatrice della riforma del terzo settore, dopo l’audizione “parallela” di 8 Centri di servizio sui decreti attuativi. La deputata: li avete minacciati. Tabò: noi distanti dal suo modo di interpretare i valori democratici e i rapporti tra istituzioni e società civile

26 Maggio 2016

Riforma terzo settore, cresce la civiltà giuridica del paese

La soddisfazione del presidente Tabò, dopo l’approvazione definitiva, per “l’impegno a sostenere ruoli e funzioni dei volontari, l’impegno alla trasparenza e l’impegno alla ‘ripulitura’ del terzo settore”. I CSV già pronti al cambiamento, “preoccupati per la forte riduzione delle risorse”

26 Maggio 2016

Riforma Terzo settore, cresce la civiltà giuridica del paese

La soddisfazione del presidente Tabò, dopo l’approvazione definitiva, per “l’impegno a sostenere ruoli e funzioni dei volontari, l’impegno alla trasparenza e l’impegno alla ‘ripulitura’ del terzo settore”. I CSV già pronti al cambiamento, “preoccupati per la forte riduzione delle risorse”.

03 Giugno 2015

Gli interventi del convegno del CSV di Modena

convegno modenaVi proponiamo di seguito i video con gli interventi dei partecipanti al convegno "La Riforma del Terzo Settore: un'opportunità per una comunità più solidale?"che si è tenuto lo scorso 22 maggio 2015 presso la Palazzina Pucci di Modena.

28 Gennaio 2015

Cambia l'articolo uno: la riforma porterà un "codice del terzo settore"

camera deputatiVi proponiamo l'articolo pubblicato da Redattore Sociale sull'approvazione da parte della Commissione Affari Sociali dell'articolo 1 del disegno di legge delega di riforma del Terzo Settore. 

(Redattore Sociale) ROMA – Primo risultato concreto per la Commissione Affari sociali impegnata a Montecitorio nell'esame del disegno di legge delega di riforma del terzo settore: sono stati infatti approvati alcuni emendamenti che modificano il primo articolo del testo, quello che definisce la portata generale del provvedimento.
Il nuovo articolo 1, in particolare, modifica la definizione di "terzo settore" che compariva nel testo presentato nel luglio 2014 dal governo: ne viene fuori una definizione più equilibrata, che raccoglie i suggerimenti arrivati dal mondo del terzo settore e che fotografa gli aspetti essenziale di queste organizzazioni. Altra novità, quella dell'esplicita previsione di un "codice del Terzo settore" con il quale arrivare ad una revisione organica della disciplina (anche tributaria) applicabile agli enti di terzo settore.

09 Gennaio 2015

Riforma terzo settore, ecco i 430 emendamenti: si vota (forse) da giovedì

camera deputati(Redattore Sociale) ROMA - Gli emendamenti sono 430 e – sempre che la riforma costituzionale lo permetta - saranno passati al vaglio della Commissione Affari sociali della Camera a partire da giovedì 15 gennaio. Altro piccolo passo avanti per la riforma del terzo settore, il cui iter parlamentare dovrebbe riprendere la prossima settimana con l'esame delle proposte di modifica al testo del disegno di legge delega approvato nel luglio 2014 dal Consiglio dei ministri. Da tempo scaduti i termini per la loro presentazione, gli emendamenti saranno analizzati in questi giorni dai componenti la commissione e anche dal governo, che con il sottosegretario Luigi Bobba (che ha seguito l'intero iter) dovrà pronunciarsi esprimendo un parere – favorevole o contrario – su ogni proposta di modifica.

Carica altri contenuti ...
Carica altri contenuti
 
Giugno 2018
L M M G V S D
25 27

Social wall CSV

Torna su