26 Aprile 2018

Dal lavoro all’amore, la migrazione è proprio una bella storia

Come quella dell’albanese Leonart mani di forbice, ora vivaista, raccolta dalla campagna di comunicazione di Voci di Confine che vuole cambiare il modo di raccontare questo fenomeno con storie, dati e buone pratiche territoriali. Tra i promotori, anche il Csv Marche 

03 Gennaio 2018

Quelle parole come pietre che costruiscono ponti tra italiani e migranti

Una “scuola esperienziale di italiano” è alla base del progetto Costruttori di ponti del CSV di Parma. Venti giovani tra 16 e 18 anni, per metà locali e per metà richiedenti asilo, si incontrano nella quotidianità del cibo, del gioco e della lingua 

02 Maggio 2017

Una “pedonata” (e altre idee) dove immigrati e disabili superano le barriere

{jathumbnail off}Un originale progetto in provincia di Belluno promosso da volontari in servizio civile, con il supporto del CSV, che hanno coinvolto richiedenti asilo e persone disabili accolti da una cooperativa. E si pensa già ad altre iniziative da realizzare nei prossimi mesi.

15 Settembre 2016

Disabilità, Cesvot: in 15 anni oltre 170 progetti sostenuti

Al via a Firenze la Conferenza nazionale alla Fortezza da Basso. In Toscana il CSV regionale ha condotto negli anni diverse ricerche sul tema e promosso la nascita del Coordinamento Dipoi - durante e dopo di noi.

25 Gennaio 2016

Parma: cercasi insegnanti di italiano volontari per stranieri

insegnati italiano volontari per stranieriNell’ultimo anno, la città di Parma ha accolto oltre 850 persone in fuga da diversi paesi del mondo. Per chi arriva in un luogo nuovo, impararne la lingua è un bisogno primario. Per questo il Centro Interculturale di Parma e provincia, CPIA, Ciac Onlus e il CSV Forum Solidarietà, cercano volontari che possano insegnare l’italiano a chi è straniero, in particolare a chi ha una bassa scolarità. 

Ai volontari candidati sarà dedicata una formazione specifica; cinque lezioni di 3 ore e mezza ciascuna, a partire dal 5 febbraio (gli altri appuntamenti si terranno il 13, il 19, il 27 febbraio e il 4 marzo). Sarà un corso di perfezionamento per orientarsi nella didattica dell’italiano, conoscere le linee guida ministeriali riguardanti l’alfabetizzazione, imparare strumenti per la preparazione e la gestione di unità didattiche per classi di principianti.

18 Dicembre 2015

CSV Lazio/sanità: curare accogliendo le differenze dà risultati migliori

csv lazio 220x150I pazienti Sikh sono vegetariani e, per le medicine che contengono alcol come gli sciroppi, devono essere avvisati. Le degenti musulmane preferiscono sempre più i medici donna. Gli ebrei consumano cibo kasher. Per la fede Bahá’í le salme devono essere lavate, profumate con acqua di rose, avvolte in un telo bianco nuovo e sepolte in terra.

Quando, nella nuova Italia multietnica, arriva in ospedale un paziente con una cultura ed una religione diverse, possono nascere incomprensioni con medici e operatori sanitari, che hanno più difficoltà a fare il proprio lavoro e il paziente può non sentirsi accudito, oltre che curato. Ma se si affronta la malattia con serenità psicologica e spirituale si guarisce prima e meglio e un clima di collaborazione aiuta l’operatore sanitario a lavorare meglio.

Saper accogliere nelle strutture sanitarie culture e religioni diverse, quindi, non solo vuol dire rispettare il diritto alla salute, ma conviene, perché semplifica il lavoro e porta a risultati migliori.

I CSV del Lazio Cesv e Spes e la Asl Roma E lo scorso 10 dicembre hanno presentato il volume “Salute e Spiritualità nelle strutture sanitarie”.

05 Ottobre 2015

Valle d’Aosta: migranti volontari in attesa della protezione internazionale

CSV ValleAosta 220x150Grazie ad un protocollo d’intesa tra la Regione Valle d’Aosta, il Cpel (il Consiglio permanente degli enti locali valdostani) e il CSV regionale, i migranti richiedenti asilo presenti sul territorio avranno la possibilità di svolgere attività di volontariato, in attesa di ottenere il riconoscimento della protezione internazionale.

Una valida alternativa alla vita nei centri di accoglienza, che permetterà ai richiedenti asilo di impiegare e valorizzare le proprie competenze, mettendole al servizio della comunità che li ospita.

 

19 Gennaio 2012

Nasce il portale per l'integrazione dei migranti

È stato presentato martedì 17 gennaio a Roma, nella sede del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il Portale Integrazione Migranti www.integrazionemigranti.gov.it, un progetto co-finanziato dal Fondo Europeo per l'Integrazione di cittadini di Paesi terzi e coordinato dal Ministero