Sab02252017

Last updateVen, 02 Dic 2016 11am

CSVM/Mantova, storie di incontri accessibili

Dal 1 al 5 dicembre a Mantova laboratori e incontri per sperimentare una cultura più accessibile

Il progetto Mantova 2016. Storie di incontri accessibili è una iniziativa realizzata nell'ambito di Mantova Capitale della Cultura 2016 da un gruppo di associazioni con il supporto del CSVM e del Comune di Mantova: AIPD Associazione Italiana Persone Down Mantova, AISM Associazione Italiana Sclerosi Multipla sezione di Mantova, Anffas Mantova, Associazione Sindrome X Fragile con Alce in Rosso e Oltre la siepe, ENS Ente Nazionale Sordi Mantova, GAM Coordinamento Provinciale Guide Abilitate Mantova, GEV Guardie Ecologiche Volontarie del Parco del Mincio, Peccati di Gola, RUM Rianimazione Urbana Mantova, UICI Unione Italiana Ciechi Mantova
Dalla necessità di rendere la permanenza a Mantova più confortevole per tutti i visitatori, verrà organizzata dall'1 al 5 dicembre una serie di iniziative culturali nelle quali ciò che normalmente rappresenta una barriera diventa un valore aggiunto.
Il Comune di Mantova e un gruppo di associazioni vi invitano a cinque giorni di eventi fruibili da tutti in occasione della "Giornata Internazionale delle persone con disabilità" e della "Giornata mondiale del volontariato".
La Capitale Italiana della Cultura 2016 apre così le porte e permette a chiunque lo desideri di approcciarsi alla sua storia e di avvicinarsi alla sua bellezza fatta di architetture e natura sorprendente.
E' una prima proposta laboratoriale per sperimentare una cultura più accessibile in una città storica.

Per saperne di più e per il programma dettagliato

CSVBG/Il volontariato dentro le riforme

Venerdì 18 novembre, all'interno degli Stati Generali del Volontariato Bergamasco, un convegno dedicato alle sfide aperte dalla Riforma del Terzo Settore.

All'interno della grande cornice degli Stati Generali del Volontariato Bergamasco, sono diversi i momenti di approfondimento offerti per aiutare il Volontariato a riflettere sulla funzione che è chiamato a svolgere all’interno del territorio. Oltre ai workshop tematici, in partenza mercoledì 16 novembre, due i convegni in programma. Il primo avrà luogo venerdì 18 novembre alle ore 17 presso l'auditorium dell'Ospedale Papa Giovanni XXIII con l'intento di approfondire le sfide aperte dalla Riforma del terzo Settore, e vedrà la partecipazione dell'onorevole Luigi Bobba, sottosegretario al Minsitero del Lavoro e delle politiche sociali. Questo il programma:

PRIMA PARTE
Quali sfide per il Volontariato nel contesto che cambia? Apre i lavori Oscar Bianchi, Presidente Centro Servizi Bottega del Volontariato della provincia di Bergamo
Lo voce del territorio bergamasco.
Carlo Nicora, Direttore Generale ASST Bergamo Papa Giovanni XXIII
Francesco Locati, Direttore Generale ASST Bergamo Est
Elisabetta Fabbrini, Direttore Generale ASST Bergamo Ovest
Giorgio Gori, Sindaco di Bergamo
Matteo Rossi, Presidente della Provincia di Bergamo
Maria Carla Marchesi, Presidente Consiglio di Rappresentanza dei Sindaci
Don Claudio Visconti, Direttore Caritas Diocesana Bergamasca
Carlo Vimercati, Presidente Fondazione della Comunità Bergamasca Onlus
Mara Azzi, Direttore generale ATS Bergamo
Giovanni Daverio, Direttore generale Welfare Regione Lombardia
Elena Carnevali, deputata componente della XII Commissione Affari Sociali

SECONDA PARTE
Le opportunità aperte dalle Riforme
Le prospettive per il sistema sociale e socio sanitario bergamasco nella Riforma Sanitaria Lombarda
Angelo Capelli, Vicepresidente III Commissione Sanità e Politiche Sociali Regione Lombardia

L’impatto sul Volontariato della Riforma del Terzo Settore
Luigi Bobba, Sottosegretario Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

CHIUSURA E CONCLUSIONI
Modera Andrea Valesini, Capo Redattore L’Eco di Bergamo

Per saperne di più

CESVOV/Nuovi linguaggi per una nuova economia

Il 17 novembre a Varese, nell'ambito del festival Glocal2016, un incontro per riflettere sul tema del nuovo scenario economico.

Ci muoviamo in uno scenario in cui le suddivisioni economiche tra profit e non profit non valgono più: ciascuno di questi mondi riesce a dare risposte ai bisogni, ma le forme giuridiche e le categorie sociologiche e lessicali del passato non riescono più a definire questi due mondi.
Da qui il concetto di impresa ibrida e la necessità di approfondire il linguaggio da utilizzare per raccontare un movimento di innovazione sociale che coinvolge una nuova imprenditoria e nuove forme di produzione del valore orientate al sociale.
Giovedì 17 novembre a Vitamina C (presso la sede del Cesvov), dalle ore 15 alle ore 17, avrà luogo un momento di confronto per cercare di capire dove stiamo andando grazie alla presenza di Flaviano Zandonai (segretario generale Iris Network), autore del saggio “L’impresa Ibrida".

Per saperne di più

CSV Pavia/Abitare luoghi (non) comuni

Sabato 12 novembre, all’interno del Festival dei Diritti 2016, una conferenza sul tema dei BENI COMUNI a cura del Centro Servizi Volontariato di Pavia.

L’incontro “ABITARE BENI (NON) COMUNI”, in programma a Pavia presso la Sala Conferenze del Broletto con ingresso da Via Paratici 21, SABATO 12 NOVEMBRE, dalle 9.30 alle 12.30, vuole essere il primo di una serie di momenti dedicati ad apprendere conoscenze, strumenti e competenze per pensarsi sempre di più come parte attiva nelle nostre città e nelle nostre comunità, per imparare ad essere cittadini, organizzazioni ed enti capaci di azioni generative nei nostri territori.
Si tratta di uno dei momenti di approfondimento pensati nell'ambito del Festival dei diritti 2016, in programma dal 3 al 29 novembre e dedicato al tema dell'abitare in tutte le sue forme.
L’incontro "Abitare luoghi (non) comuni" è organizzato in collaborazione con Labsus ed Euricse, gli enti promotori della SIBEC – Scuola Italiana Beni Comuni, e vede la partecipazione attiva del Comune di Pavia che ha appena adottato il Regolamento per l’amministrazione condivisa dei Beni Comuni.
Il Convegno è pensato per tutti i cittadini, le associazioni, i gruppi informali e gli amministratori che vogliono indagare cosa si intenda per Beni Comuni e come stare dentro al processo di amministrazione condivisa dei beni comuni.

Per saperne di più

CSVBergamo/Stati generali del volontariato bergamasco

Dal 16 al 19 novembre Bergamo sarà teatro degli Stati Generali del Volontariato: quattro giorni di incontri per fare il punto sul volontariato in provincia e costruire insieme al territorio prospettive per il futuro

100.000 volontari e più di 3300 organizzazioni: sono questi i numeri del volontariato bergamasco, una realtà ricca e in continua crescita, interessata quest’anno anche dalla Riforma del Terzo Settore. Un’occasione importante, quindi, per verificare lo stato di salute delle forme di partecipazione sociale e aprire nuove prospettive di lavoro che coinvolgano tutto il territorio, anche alla luce delle istanze proposte dalla Riforma stessa.
 
Per questo il Centro Servizi Bottega del Volontariato della provincia di Bergamo organizza dal 16 al 19 novembre gli “Stati Generali del Volontariato Bergamasco. Condivisione, mutazione e altre storie”: quattro giorni di incontri che coinvolgeranno volontari e cittadini all’interno di 12 workshop, 2 convegni, 1 evento teatrale e 1 percorso artistico dislocati in diversi spazi di Città Alta.
 
“Abbiamo scelto di indire gli Stati Generali per promuovere il valore delle esperienze di volontariato, associazionismo solidale, cittadinanza attiva del territorio bergamasco”, spiega Oscar Bianchi, Presidente del CSV di Bergamo, “Per farlo abbiamo assunto come prospettiva di lettura i luoghi nei quali l’agire volontario prende forma e si incontra con altri mondi, creando nuove relazioni generative”.
Gli Stati Generali del Volontariato Bergamasco sono, infatti, organizzati in collaborazione con numerose realtà del territorio, e in particolare con il Comune, la Provincia e la Diocesi di Bergamo, il Consiglio di Rappresentanza dei Sindaci, Confcooperative, la Fondazione della Comunità Bergamasca, Fondazione Banca Popolare di Bergamo, Fondazione MIA.
 
I numeri degli Stati Generali del Volontariato Bergamasco
Per organizzare gli Stati Generali il CSV di Bergamo ha già realizzato più di 60 incontri preparatori che hanno visto coinvolte oltre 100 organizzazioni e più di 165 persone, tra volontari, operatori sociali, insegnanti, amministratori locali e cittadini. Si sono già candidati per collaborare alla manifestazione 90 volontari e altri 35 sono coinvolti nella realizzazione dello spettacolo teatrale “Arcipelaghi” che concluderà l’iniziativa. Numeri destinati a crescere perché manca ancora un mese all’inizio.
 
Il programma
A partire dal pomeriggio di mercoledì 16 novembre e fino alla mattina di venerdì 18 novembre avranno luogo 12 workshop: spazi di ricerca, aperti a testimonianze, interventi esterni, presentazione di buone prassi, momenti di confronto, che metteranno a tema 12 luoghi all’interno dei quali il Volontariato si confronta con altri mondi (casa, città, scuola, ospedale sono solo alcuni di essi). Venerdì 18 novembre alle 17.30 focus sulla Riforma del Terzo Settore con il convegno “Il Volontariato dentro le Riforme” che vedrà tra i partecipanti anche il Sottosegretario Luigi Bobba. Sabato 19 novembre giornata conclusiva: alle 9.30 il convegno “Condivisione, mutazione e altre storie” che restituirà quanto emerso dalle due giornate precedenti, e a partire dalle 20.00 andrà in scena nell’Ex Carcere di Sant’Agata “Arcipelaghi”, lo spettacolo itinerante della Compagnia del Teatro dell’Argine realizzato con 35 persone del territorio a partire da storie del volontariato bergamasco. Sempre nell’Ex Carcere di Sant’Agata per tutti e quattro i giorni dell’iniziativa sarà aperto al pubblico un percorso artistico che raccoglie le installazioni realizzate in questi anni dal CSV con i volontari di alcune associazioni: una mostra fotografica, video interviste, installazioni sonore e figure di luce.

Per saperne di più