Dom03262017

Last updateVen, 17 Mar 2017 11am

CSVnet/Nasce SolidalBuy il primo mercatino online che devolve al no profit l'intero ricavato delle vendite

È l’iniziativa di un’associazione parmense che sfrutta la tecnologia e le ultime “mode” nate sul web. Obiettivo: favorire riuso e riciclo, sostenendo una buona causa

SolidalBuy è il nuovo sito di e-commerce dedicato a chi desidera fare beneficenza in maniera innovativa. Nell’era digitale anche le donazioni assumono una nuova forma e grazie a SolidalBuy chiunque potrà finanziare l'associazione o il progetto no-profit che gli sta a cuore, semplicemente vendendo i beni che non usa. 
“In un periodo di crisi finanziaria SolidalBuy trasforma in liquidità oggetti usati e nuovi donati direttamente dai simpatizzanti delle organizzazioni no profit aderenti”, così Paolo Grossi ideatore del sito e dell’omonima associazione con sede in Parma, descrive il suo progetto diventato ormai realtà. Tramite la piattaforma online chiunque potrà mettere in vendita o acquistare beni, diventando sostenitore dell’organizzazione che preferisce.
Il funzionamento è semplice, il donatore del bene sceglie il prezzo dell’oggetto che desidera vendere indicandone congiuntamente l’organizzazione beneficiaria così, quando il suo bene sarà venduto, il ricavato verrà devoluto automaticamente alla no profit prescelta.
Paolo Grossi prosegue: “Nello stato con più associazionismo al mondo, dove grandi realtà operano solo grazie agli aiuti finanziari dei cittadini, abbiamo creato un grande contenitore di circoli virtuosi dove potranno incontrarsi sostenitori e simpatizzanti di varie associazioni e movimenti”. Il sito infatti oltre alla finalità di raccolta fondi offre alle organizzazioni la possibilità di farsi conoscere al grande pubblico tramite una presentazione consultabile nella pagina a loro dedicata sul sito di SolidalBuy. L’iscrizione online è totalmente gratuita sia per le associazioni, che per chi desidera donare un bene e non comporterà alcun vincolo.      
“L'obbiettivo del progetto - conclude Beatrice Romanelli responsabile della comunicazione di SolidalBuy - non è quello di agevolare la compravendita di beni, come avviene nei normali siti di e-commerce, ma quello di dare a chiunque la possibilità di sostenere l'attività delle organizzazioni no profit donando beni di cui già si dispone”. Così da oggi grazie a SolidalBuy la compravendita di oggetti online avrà tutto un altro significato, chiunque e in qualunque momento potrà fare beneficenza semplicemente vendendo e acquistando.

Per saperne di più