Gio03302017

Last updateGio, 30 Mar 2017 10am

Sei qui: Home Notizie Tutte le notizie CSV Giovani e volontariato, a Torino il primo Centro Eurodesk presso un CSV

Giovani e volontariato, a Torino il primo Centro Eurodesk presso un CSV

Eurodesk volto

Dopo l’Antenna istituita presso il Centro di servizio de L’Aquila e l’Agenzia operante in quello di Vibo Valentia, Vol.To. unirà all’orientamento dei giovani la consulenza per la progettazione in ambito nazionale e internazionale. Il 10 marzo primo “training day”.

Eurodesk è dal 2014 la rete di informazione ed orientamento del nuovo programma comunitario Erasmus+, è content provider del portale europeo dei giovani dell’Unione europea e consta attualmente in Italia di oltre 30 punti locali in 17 regioni. La rete nazionale Eurodesk è dalla sua costituzione una rete cooperativa e basata sulla condivisione. La sua mission è promuovere la cooperazione tra enti e servizi per favorire l’accesso dei giovani alle opportunità europee.

All’interno della rete dei Centri di servizio per il volontariato, soltanto il CSV de L’Aquila e quello di Vibo Valentia fanno parte dei punti informativi Eurodesk, il primo come “Antenna”, il secondo in qualità di “Agenzia”: il CSV torinese Vol.To ha scelto di salire un gradino più in alto, affiancando la consulenza nella progettazione agli strumenti informativi e promozionali per orientare i giovani nella galassia delle opportunità che vengono loro offerte in ambito nazionale e internazionale, a partire dalle possibilità di formazione e mobilità derivanti dal programma europeo Erasmus+.

Proprio a Erasmus+ è dedicato il primo evento organizzato sul territorio torinese da Vol.To: il 10 marzo presso la Sala multimediale della Regione Piemonte di corso Regina Margherita 174 a Torino, si terrà un training day sulla progettazione riguardo l’asse istruzione e formazione professionale del programma europeo. “Questo appuntamento conferma la volontà di veicolare sempre di più tutte le opportunità che l’Europa mette a disposizione per i giovani. Occorre però che chi opera nel mondo giovanile sia preparato ad accompagnare chi lo desidera a intraprendere nuovi percorsi su strade non solo nazionali, ma europee – afferma Silvio Magliano, presidente Vol.To, che aprirà i lavori, insieme a Monica Cerutti, assessora regionale alle Politiche giovanili – Formare i formatori è il primo passo”.
Lo sportello Eurodesk si inserisce in un quadro più ampio di iniziative rivolte ai giovani e inserite nel nuovo sportello Gio.V.E. (Giovani Volontari Europa): un pianeta fatto di opportunità e servizi in grado di attrarre i giovani e lanciarli nella galassia delle esperienze formative messe a loro disposizione da istituzioni ed enti privati: non soltanto, quindi, Europa, ma anche servizio civile universale, primo caposaldo della recente riforma del terzo settore ad essere implementato, servizio volontario europeo (Sve), orientamento e accompagnamento all’impegno nel volontariato, formazione nella progettazione sociale e molto altro ancora.

Il taglio del nastro dello sportello Gio.V.E. è avvenuto a dicembre 2016, alla presenza di Ramon G. Magi, presidente Eurodesk, Marco Giusta, assessore alle Pari opportunità, e Luciano Dematteis, vice presidente di Vol.To. “Abbiamo raggiunto un grande traguardo: proiettare il Centro servizi Vol.To nel futuro, dando spazio alle due facce del domani: i giovani e l’Europa. Il nuovo sistema Gio.V.E. rappresenta infatti una porta aperta alle opportunità offerte a livello nazionale, europeo e internazionale per chi desidera mettere il proprio tempo e il proprio talento a disposizione degli altri”, conclude Magliano.