Gio08242017

Last updateMar, 22 Ago 2017 2pm

Sei qui: Home Notizie Tutte le notizie CSV L’emozione di essere volontari: volti e storie di impegno nella campagna del Csv

L’emozione di essere volontari: volti e storie di impegno nella campagna del Csv

Si intitola “Storie di volontariato” e viene lanciata oggi dal Centro di servizio Asso.Vo.Ce di Caserta. Un portale dedicato e l’affissione di grandi manifesti con i racconti e le immagini di chi ha scelto di impegnarsi per gli altri. Parole chiave: volontà e cambiamento.

 

Assovoce1Non credevo di poter gestire il dolore degli altri, e invece ce l’ho fatta”. “Quando sono entrata in associazione ho subito pensato di essere arrivata a casa”. “Abbiamo cresciuto ragazzi difficilissimi, provenienti da contesti criminali. E oggi uno di loro è il primo avvocato di colore del tribunale di Napoli”. Sono solo alcune delle riflessioni raccolte nell’ambito di “Storie di Volontariato”, la campagna di comunicazione lanciata dal Centro di servizio per il volontariato Asso.Vo.Ce di Caserta: una campagna che in questi giorni “esce allo scoperto” con un portale dedicato e l’affissione di grandi manifesti.

Slogan della campagna è “Loro avevano la volontà di cambiare le cose. Noi avevamo la volontà di aiutarli”. Il suo obiettivo primario è raccontare storie esemplari del volontariato provinciale raccontate dai suoi stessi protagonisti: storie di impegno e generosità, ma anche un’occasione per riflettere sul ruolo che Asso.Vo.Ce., in più di dieci anni di attività, ha rivestito nell’evoluzione storica, culturale e sociale dell’associazionismo in provincia di Caserta.
“Storie di Volontariato” racconta la dimensione emozionale del volontariato, che spesso sfugge alle tradizionali inchieste statistiche. I volontari sono stati quindi invitati a confrontarsi tra loro, prima in alcuni focus group territoriali e poi con interviste singole di approfondimento sulle “parole chiave” più ricorrenti. Al termine di questa fase di “ricerca-azione” sono stati intervistati circa 70 volontari, nove dei quali ricontattati per i cosiddetti “studi di caso”. Tematiche ricorrenti sono state quelle della “volontà” e del “cambiamento”, intesi l’una come “forza che tutto vince”, l’altro come una trasformazione della società, ma anche di se stessi.Assovoce3

Il CSV ha scelto di adoperare per la parte visiva della campagna immagini scelte dagli stessi volontari attraverso l’omonimo concorso fotografico svoltosi alcuni mesi fa. Premio per i vincitori, invitati a segnalare delle proprie foto “sul campo”, sarebbe stato un servizio fotografico realizzato da un professionista: le immagini prodotte sarebbero quindi state utilizzate per i manifesti e i banner promozionali della campagna. Al termine della selezione, che ha visto concorrere sette associazioni, hanno trionfato ex aequo le associazioni Umanità Nuova, Arca e Generazione Libera. 

I volontari, “modelli per un giorno” hanno donato la loro immagine per sensibilizzare chi non si è mai avvicinato al volontariato e dimostrare che con pochi, semplici gesti è davvero possibile cambiare le cose. Le immagini, riprodotte in manifesti 6 x 3 e 4 x 3, sono ora visibili nell’intera di provincia di Caserta.

Assovoce 2Il sito Storiedivolontariato.it, online dal oggi 28 aprile, rappresenterà il collettore delle attività del progetto; oltre a contenere tutti gli scatti utilizzati nella campagna, riporterà una serie di informazioni utili per chi intende avvicinarsi al mondo del volontariato. A partire dal 10 maggio saranno disponibili, in versione integrale, tutte le interviste ai volontari; sono invece già disponibili delle “pillole di storie di volontariato”, che continueranno ad essere pubblicate nei giorni a seguire.
Soddisfatto il presidente di Asso.Vo.Ce. Camillo Cantelli per la campagna in atto: “Con Storie di Volontariato il CSV restituisce voce, immagine e corpo a chi negli anni si è dedicato agli altri, a promuoverne i diritti, a sostenerne le lotte, a creare occasioni di sviluppo. Siamo orgogliosi di dare la possibilità ai volontari di raccontare se stessi e le loro storie, il loro impegno e l’impatto sociale delle loro azioni sul territorio e sulla comunità”.