Mer09202017

Last updateMar, 19 Set 2017 10am

Sei qui: Home Notizie Tutte le notizie CSV Alternanza scuola lavoro: concluso il progetto del CSV Ferrara

Alternanza scuola lavoro: concluso il progetto del CSV Ferrara

alternanza ferrara

Oltre 160 studenti hanno partecipato al percorso con 17 associazioni ferraresi, per un totale di 670 ore di formazione complessiva. Le attività e le competenze acquisite da ciascun ragazzo sono state registrate nei propri passaporti del volontariato.

È positivo il bilancio del progetto di alternanza scuola lavoro “Youth4change” 2017, promosso da 17 organizzazioni senza scopo di lucro ferraresi e dai licei Ariosto e Roiti, con il coordinamento del CSV di Ferrara Agire Sociale.

Il progetto nasce per avvicinare in modo consapevole le nuove generazioni al volontariato, stimolando interesse e motivazione di ragazzi e ragazze a prendere parte attivamente nelle associazioni che operano sul territorio.

Il percorso formativo è partito a febbraio 2017 con gli Open days del volontariato: sette incontri laboratoriali che hanno visto come docenti 17 organizzazioni e come studenti 168 giovani del liceo classico Ariosto e del liceo scientifico Roiti, per un totale di più di 670 ore di formazione complessive.

In seguito, dal mese di maggio, 93 studenti delle classi terze (30 dell'indirizzo sportivo del liceo Roiti e 63 dell'indirizzo socio-economico del liceo Ariosto) hanno svolto uno stage di 40 ore presso 14 organizzazioni senza scopo di lucro aderenti al progetto: Canoa Club Ferrara Asd, Caritas Diocesana di Ferrara, Centro Italiano Femminile Ferrara (CIF), Centro Donna Giustizia, Centro di Iniziativa e Ricerca sulla Condizione dell’Infanzia (CIRCI), CISV – Building Global Friendship Ferrara, IBO Italia, Il Mantello Emporio Solidale Ferrara, Intercultura Onlus, Lipu Sezione di Ferrara, Nuova Terra Viva, Organizzazione Internazionale Protezione Animali (OIPA) e Lega del cane, Servizio Accoglienza alla Vita (SAV), SNAPforms Aps, Viale K Onlus.

Lo stage in alternanza scuola lavoro presso l’associazione ha l’obiettivo primario di offrire agli studenti dei contesti in cui sviluppare competenze propedeutiche all’ingresso nel mondo del lavoro, così come previsto dalla Legge 107/2015 denominata “La buona scuola”, coniugando, come valore aggiunto, il contatto con realtà in cui praticare la cittadinanza attiva.

Per tenere traccia dell'esperienza, inoltre, ad ogni studente è stato dato il Passaporto del Volontariato, un libretto personale dove documentare le attività svolte e le competenze acquisite.