Dom08202017

Last updateMer, 02 Ago 2017 5pm

Sei qui: Home Notizie Tutte le notizie CSVnet L'impegno sociale che verrà: dati e riflessioni sul volontariato post-moderno

L'impegno sociale che verrà: dati e riflessioni sul volontariato post-moderno

0294P1 altro lombardia02

Volontariato occasionale come porta d'accesso per un coinvolgimento più strutturato? La ricerca sull'esperienza di Expo 2015 al centro del convegno di CSVnet e Ciessevi (Milano - 26 ottobre). Partecipano il sottosegretario Bobba e l'assessore Majorino. Il programma completo.

Chi sono i volontari di Expo Milano 2015 e cosa li ha spinti a farsi coinvolgere in questa esperienza? Definiti “episodici” o “occasionali”, questi 6000 volontari sono la testimonianza del diffondersi di una nuova forma di impegno sociale che si differenzia dal volontariato più tradizionale. Un impegno sociale più fluido, di breve durata e slegato da appartenenze associative.

Partirà da qui e dai risultati della ricerca "Volontariato post-moderno. Da Expo Milano 2015 alle nuove forme di impegno sociale" il convegno, promosso da CSVnet, Ciessevi e Banca Popolare di Milano, che si terrà il 26 ottobre dalle 17 alle 20, nella sala delle Colonne di Banca Popolare di Milano, in via San Paolo 12 (qui la mappa).

L'indagine, il cui report intermedio era stato anticipato a Roma lo scorso 19 maggio, è stata curata da Maurizio Ambrosini e condotta da un’équipe di ricerca dell'Università di Verona, dell'Università di Pisa e dell'Università Cattolica del Sacro Cuore.

L'équipe ha condotto uno studio qualitativo e quantitativo sui volontari di Expo che CSVnet e Ciessevi Milano, insieme alla rete dei 68 CSV italiani, avevano individuato e formato. In particolare si è cercato di indagare come il volontariato post-moderno possa dialogare con quello organizzato e con le forme associative tradizionali; come le associazioni possano incontrare e agganciare questi nuovi volontari, come il mondo politico e del profit possano facilitare o incentivare la partecipazione, anche se occasionale, dei cittadini ad esperienze di volontariato e cittadinanza attiva.

L'incontro sarà aperto dal presidente del CSV di Milano Ivan Nissoli. Seguirà la presentazione degli esiti della ricerca con: Sandro Stanzani - Università di Verona, che definirà il profilo personale e culturale dei volontari di Expo Milano 2015, Anna Maria Meneghini - Università di Verona, che descriverà le motivazioni, gli esiti e le rappresentazioni del volontariato e, infine, Riccardo Guidi - Università di Pisa, che parlerà delle sfide e delle prospettive che attendono il volontariato post-moderno. Modera Maurizio Ambrosini - Università Statale di Milano.

Il convegno proseguirà con una tavola rotonda condotta dal giornalista de Il Sole 24 Ore Elio Silva, in cui si confronteranno politici, associazioni e mondo bancario. Parteciperanno infatti: Luigi Bobba - sottosegretario al Lavoro e alle Politiche Sociali, Pier Francesco Majorino - assessore alle Politiche sociali del Comune di Milano, Marco Girolami - direttore Strategie territoriali di Touring club italiano, Gabriella Gavazzeni - presidente di Anlaids Lombardia e Stefano Cerrato - responsabile del terzo settore di Banco Popolare.

Le conclusioni saranno affidate al presidente di CSVnet Stefano Tabò.

Per partecipare è necessario registrarsi tramite il form on line.

Scarica il programma.

Foto: © Lucia Laura Esposito - Progetto FIAF-CSVnet “Tanti per tutti. Viaggio nel volontariato italiano”.