Mer08232017

Last updateMar, 22 Ago 2017 2pm

Sei qui: Home Notizie Tutte le notizie CSVnet Volontariato a scuola: ecco i 20 progetti finanziati dal Bando Miur

Volontariato a scuola: ecco i 20 progetti finanziati dal Bando Miur

Volontariato toscano

Sono stati presentati a Roma dal Sottosegretario al welfare Luigi Bobba e dal sottosegretario all’Istruzione Gabriele Toccafondi i 20 progetti finanziati con il Bando MiurLaboratori di cittadinanza democratica condivisa e partecipata: educazione al volontariato sociale e alla legalità corresponsabile” e che saranno realizzati,  in partnership con organizzazioni di volontariato e di terzo settore e i Centri di Servizio per il Volontariato.

Di seguito una breve presentazione dei progetti.

Veneto
1. Si chiama “La scuola: laboratorio per la legalità, laboratorio della legalità” il progetto che vede protagonista il Liceo statale “G.B. Brocchi” di Bassano del Grappa in partnership con il Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Vicenza. Il CSV di Vicenza collaborerà all'organizzazione di un’assemblea di istituto per l’approfondimento del ruolo delle associazioni di volontariato ai fini della complessiva crescita culturale del territorio. Prevista un’analisi della presenza nel territorio di associazioni di volontariato impegnate sul tema della legalità e la collaborazione del Csv per l’organizzazione di un work shop sul tema della valorizzazione e rispetto delle regole scolastiche. Il progetto ha ottenuto un finanziamento di 30 mila euro.

Lombardia
2. Il progetto “Insieme si può” coinvolge l’Istituto Tecnico “G.Bertacchi” di Lecco in collaborazione con il Csv Solevol. Con uno stanziamento di 29.522 euro, si intende promuove un percorso di conoscenza e avvicinamento al volontariato per gli studenti di tutte le classi. Previste attività di orientamento al volontariato e ad altre opportunità come il Servizio Civile, il Servizio Volontario Europeo e i campi di volontariato internazionale. Dopo una seconda fase, caratterizzata da seminari di riflessione sull’essere volontario, gli studenti potranno incontrare le associazioni e vivere concretamente un’esperienza di volontariato.

3. Il progetto “MigrAzione” sarà realizzato a Milano dal Liceo statale “A. Volta” capofila di una partnership che coinvolge sei realtà del non profit e il Ciessevi. Obiettivo del progetto, finanziato con 30 mila euro, è realizzare una serie di laboratori sul fenomeno migratorio con gli studenti delle classi prime e seconde, allo scopo di dare un quadro completo del fenomeno, mettere a nudo gli stereotipi, far riflettere i ragazzi sulle diseguaglianze, approfondire il rapporto fra migrazione e mass media, educare all’interculturalità (coinvolgendo anche gli insegnanti). Ciessevi si occuperà, fra le altre attività, di realizzare azioni di sensibilizzazione al volontariato per i ragazzi, oltre a un laboratorio di formazione di 4 ore per gli insegnanti con i docenti dell’Università del Volontariato su come promuovere il volontariato fra gli studenti.

Piemonte
4. Il progetto “Conoscere per agire” realizzato dall’ I.P.I.A. “G.Plana” di Torino è promosso in partnership con il Csv VolTo e ha ottenuto un finanziamento di 28.874 euro.
Il progetto si divide in tre fasi che stimoleranno gli studenti a sviluppare le proprie potenzialità.
Nell’ambito delle attività previste il CSV VolTo si occuperà di realizzare laboratori di formazione, mirati alla conoscenza della figura del “volontario”, della normativa che disciplina le odv e dei servizi di cui gli aspiranti volontari possono usufruire attraverso i Centri di Servizio per il Volontariato. Saranno anche presentate opportunità come il Servizio Civile Volontario e il Servizio Volontario Europeo, in un'ottica di promozione di nuove esperienze al di fuori del contesto scolastico.

5. Il secondo progetto vincitore per la regione Piemonte si chiama “Scuola – Volontariato – Territorio” ed è promosso dall’I.I.S. “Olivetti” di Ivrea, sempre in partnership con il Csv VolTo.
Il progetto vuole rendere la scuola un ambiente integrato con le esigenze e i bisogni del territorio. Punto di forza è il coinvolgimento di tutte le associazioni e realtà di volontariato del territorio eporediese, che diventano strumento di collegamento e rete fra il contesto sociale locale e il mondo della scuola. Il trait d’union è reso possibile dalla collaborazione con il Forum del Volontariato e del CSV, che con le loro competenze e specificità daranno biunivocità alla relazione fra scuola e mondo del volontariato: le associazioni saranno presenti a scuola, mentre gli studenti avranno modo di incontrare il territorio nei suoi aspetti di maggiore marginalità. Il progetto ha ricevuto un finanziamento di 10 mila euro.

Liguria
6. Gli studenti del Liceo statale “G.P. Vieusseux” di Imperia si occuperanno di far rinascere L’Oliveto sperimentale, attualmente proprietà della provincia, privo da quattro anni della necessaria manutenzione e a rischio costante di essere venduto a privati. Il progetto “Oliveto per la pace – salvaguardia e rivalutazione di un bene comune” li coinvolgerà non solo nel recupero ma in diverse attività educative, volte alla salvaguardia del patrimonio agricolo, storico e culturale del territorio. Realizzato in partnership con il Csv CE.S.P.IM , ha ricevuto un finanziamento di 30 mila euro.

Emilia-Romagna
7. Sono 100 gli studenti del Liceo statale “G.M. Colombini” di Piacenza coinvolti nel progetto “Giovani e Volontariato in 3D” promosso con il Csv Svep. Le attività sono già iniziate nelle 4 classi terze coinvolte e anche in questo caso riguardano la promozione del volontariato. Il progetto, primo in graduatoria e finanziato con 8.010 euro, prevede incontri informativi di avvicinamento al volontariato a cui far seguire un’esperienza concreta in associazioni selezionate. Il percorso si chiuderà con un evento finale in cui ragazzi potranno condividere le esperienze vissute e l’inaugurazione di una mostra fotografica realizzata dagli studenti.

8. Il liceo statale ”L.Bassi” di Bologna, ha ricevuto un finanziamento di 10.351 euro per il progetto "A scuola di inclusione: percorsi scolastici per la promozione della legalità e del volontariato" che sarà realizzato in collaborazione con Volabo, il Csv della provincia di Bologna.
Nell’ambito del progetto il Csv si occuperà di realizzare un ciclo di incontri formativi sul mondo del volontariato, della durata di 2 ore, rivolti a 130 studenti di cinque classi dell’Istituto.
Gli studenti potranno usufruire di un servizio di orientamento e di colloqui personalizzati per scegliere le associazioni in cui potranno effettuare delle esperienze concrete di volontariato, da realizzarsi sia in estate che durante l’anno scolastico.

9. “La penna che ferisce. Media e migranti” è il titolo del progetto vinto dall’Istituto Tecnico Superiore “Nullo – Baldini” di Ravenna, in partnership con il “Csv Per gli altri”, Amnesty International e l’Anolf locale. Si tratta di un laboratorio di cittadinanza democratica condivisa e partecipata mirata alla promozione delle pari opportunità e non discriminazione in riferimento alla relazione con l’altro, straniero e migrante.
Coinvolge cinque classi seconde dell’istituto, per un totale di 150 alunni, con il coordinamento dei docenti di italiano e storia. Tra le azioni previste, lavori in classe su come i media raccontano l’immigrazione, incontri con esponenti delle associazioni nazionali “Carta di Roma” e “Amnesty International” e la partecipazione attiva degli studenti alla Festa del Volontariato di Ravenna, organizzata ogni anno dal Csv. Il progetto ha ricevuto un finanziamento di 4 mila euro.

Toscana
10. “PARI(e)TA’ - Giovani, scuola, volontariato” è il titolo del progetto che vede come capofila l’ITP “E. Fermi – G. Giorgi” di Lucca e la partnership del Cesvot, Csv della Toscana. Il progetto si articola in due fasi. La prima sarà preparatoria per i ragazzi che saranno coinvolti nell’organizzazione del Festival del Volontariato di Lucca 2017 manifestazione nazionale dedicata al non profit in Italia. La seconda fase sarà realizzata nel corso delle tre giornate che caratterizzano il Festival e avrà come tema la partecipazione giovanile, con la realizzazione di laboratori e attività di animazione pensate “dai ragazzi per i ragazzi” e sviluppate nel corso dei lavori preparatori. Il progetto ha ricevuto un finanziamento di 30 mila euro.

11. L’istituto IPSIA “A. Pacinotti” di Pistoia è in partnership, sempre con il Cesvot, per realizzare il progetto “Imparo e condivido” che ha ricevuto un finanziamento di 18 mila euro. Le attività prevedono laboratori formativi per gli studenti in vista di esperienze concrete all’interno delle associazioni di volontariato Tra i temi affrontati cyberbullismo, donazione del sangue, prevenzione dalle tossicodipendenze e molto altro.

Abruzzo
12. A Vasto (Ch) l’Istituto Tecnico “E.Mattei” ha ricevuto un finanziamento di 26.754 euro per il progetto Helianthos, da realizzare in partnership con il Csv di Chieti e i volontari della cooperativa sociale Solidaria. Il progetto si occupa della promozione della cultura del volontariato, educazione alla legalità e tutela dei beni comuni. Fra le attività previste: laboratori partecipati e workshop di circa 70 ore che coinvolgeranno 40 studenti; una visita studio in Sicilia, alla scoperta, grazie ai volontari di Solidaria, dei luoghi e dei personaggi che hanno segnato la storia della lotta alla mafia. Infine i ragazzi si occuperanno di ripulire la Riserva di Vasto, il Biotopo di San Salvo Marina e la spiaggia di Casalbordino “Finis terrae” nell’ambito di “Puliamo il mondo” l’iniziativa di volontariato ambientale promossa da Legambiente.

Lazio
13.“Attiva(la)mente contro le dipendenze e le intolleranze” è il titolo del progetto presentato dall’Istituto “I.I.S. Dante Alighieri” di Anagni (Fr), in partnership con il Cesv, Centro di Servizio per il Volontariato del Lazio. Nell’ambito delle varie fasi del progetto, che ha ricevuto un finanziamento di 30 mila euro, il Csv si occuperà di realizzare un ciclo di incontri di introduzione al volontariato della durata di 6 ore. Gli incontri faranno riferimento ai seguenti ambiti tematici: partecipazione e cittadinanza attiva; sussidiarietà e beni comuni; volontariato nel terzo settore.

Campania
14. Si chiama “V.I.S.: Volontariato Internazionale e Solidarietà” il progetto dell’ Istituto Tecnico “De Filippis – Galdi” di Cava de’Tirreni (Sa) che ha ricevuto un finanziamento di 30 mila euro. Fra gli obiettivi, incrementare le azioni di orientamento e promozione del volontariato, quale strumento di inclusione sociale soprattutto tra i giovani, per facilitarne i processi di integrazione, dialogo ed impegno attivo. Uno degli elementi qualificanti sarà l'interscambio con diverse
realtà del volontariato locale e la conoscenza di opportunità di mobilità europea rivolta ai giovani nell'ambito del programma Erasum +. Sodalis, il Centro Servizi per il Volontariato di Salerno, supporterà le attività progettuali con azioni di sensibilizzazione e promozione del volontariato tra gli studenti, presentazioni di buone prassi delle organizzazioni di volontariato locali al fine di stimolare interesse e curiosità tra i ragazzi.

Puglia
15.Educare alla responsabilità sociale attraverso la valorizzazione dell’ambiente e una agricoltura sostenibile e multifunzionale” è il progetto presentato dall’IISS “Caramia-Gigante” di Locorotondo (Ba), in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Locorotondo e l’ITIS “Luigi Dell’Erba” di Castellana Grotte. Partner dell’iniziativa è il CSV “San Nicola” di Bari, che, insieme alle scuole e alle associazioni coinvolte, si occuperà di realizzare percorsi teorico/laboratoriali diversificati, tramite i quali i ragazzi potranno approfondire i temi legati all’agricoltura, alla sostenibilità, al cibo e ai suoi metodi di lavorazione, all’inquinamento e alla perdita della biodiversità. Grazie alle attività pratiche presso gli enti di volontariato coinvolti, gli studenti conosceranno un modello diverso di agricoltura che, oltre a tutelare le risorse ambientali, mantenere e recuperare gli spazi paesaggistici, sia anche capace di rispondere ai nuovi e complessi bisogni delle persone, svolgendo funzioni di inclusione sociale delle fasce deboli della popolazione. Il progetto ha ottenuto un finanziamento di 30 mila euro.

16. “SHKSPR: Carcere e dintorni” è il progetto del Liceo Classico - Scientifico "De Sanctis - Galilei" di Manduria (Ta), in collaborazione con l’associazione culturale Teatro Delle Pietre e la Casa circondariale di Brindisi. Partner dell’iniziativa sono il CSV della provincia di Taranto, i Gruppi Volontariato Vincenziano A.I.C. Italia - Sez. Puglia e la Fondazione Vanni Longo. Si tratta di un percorso/laboratorio per sensibilizzare i ragazzi sui temi dell’inclusione e della tolleranza. Per farlo si è scelto di lavorare su Shakespeare. Il prodotto finale del progetto prevede, oltre a una rappresentazione teatrale, anche una pubblicazione periodica che sarà scritta e realizzata dagli studenti e dai detenuti, oltre a uno storytelling per veicolare i valori, l'impegno e le buone pratiche dei partner del terzo settore. Il progetto ha ottenuto un finanziamento di 30 mila euro.

17. “Giovani di volontà” è il progetto dell’IISS di Otranto, realizzato con Il Csv Salento. Mira a sviluppare negli studenti coinvolti i valori della reciprocità e dell’impegno gratuito a favore della comunità. In particolare, con il CSV sarà realizzato un percorso intitolato “Il Blog della Memoria”, incontri introduttivi al mondo del volontariato, al valore della memoria e all'importanza della conoscenza, anche grazie alla realizzazione delle interviste fatte dagli studenti, con l’aiuto del Csv, ai volontari delle associazioni. Il progetto ha ottenuto un finanziamento di 30 mila euro.

Calabria
18. A Melito Porto Salvo (Rc) l’Istituto Tecnico “Ten. Col. Giovanni Familiari” ha ottenuto un finanziamento di 30 mila euro per il progetto “Arrivare prima: percorsi di prevenzione delle criticità giovanili” che coinvolge la Fondazione Exodus onlus e il Csv dei Due Mari di Reggio Calabria in un percorso di prevenzione e contrasto alle dipendenze, incluse ludopatia, gioco d’azzardo e cyber bullismo. Sono previste attività di informazione e formazione sul volontariato, sui disagi, su come si agisce per contrastarli. Saranno organizzati incontri/testimonianze con operatori di alcune strutture educative e con gli utenti stessi. Grazie al Csv gli studenti potranno vivere esperienze concrete di volontariato a contatto con le associazioni. In programma anche la realizzazione di un blog, un cortometraggio e una mostra sul gioco d’azzardo.

19. Il Centro di Servizio per il Volontariato “Aurora” di Crotone è partner del progetto “EducaMente Social” presentato dall’IIS “M. Ciliberto – A. Lucifero”. Nell’ambito del progetto, che ha ricevuto un finanziamento di 6 mila euro, il CSV di Crotone si occuperà di organizzare e gestire le attività di orientamento e promozione del volontariato fra gli studenti attraverso percorsi laboratoriali realizzate insieme alle altre associazioni partner; in programma anche un evento che coinvolgerà scuole e odv del territorio e un e-book finale che racconterà i risultati del progetto.

Sicilia
20. L’unico progetto vincitore in Sicilia si chiama “Generazione In – dipendente” e coinvolgerà 500 studenti dell’Istituto Tecnologico “IIS Verona – Trento” di Messina che ha ottenuto un finanziamento di 28.100 euro. Il fulcro delle attività progettuali, realizzate in partnership con Cesv, sarà la realizzazione di una web tv animata dagli stessi studenti che produrranno video, interviste e altri contenuti sui temi legati al progetto. Prevista anche l’attivazione di uno sportello di ascolto per i ragazzi ed incontri di sensibilizzazione sulle dipendenze, in particolare gioco d’azzardo (20 ore totali) cyber bullismo (25 ore totali) ed educazione alla legalità (20 ore).
La graduatoria è disponibile a questo link.