Lun05292017

Last updateLun, 29 Mag 2017 8am

Sei qui: Home Notizie Tutte le notizie Fondazioni Nascerà a Roma la prima casa per madri detenute

Nascerà a Roma la prima casa per madri detenute

poste insieme onlus

La creazione della prima Casa famiglia protetta per madri detenute e un programma strutturato di prevenzione e contrasto alla dispersione scolastica; questi sono gli ambiziosi progetti d'esordio di Poste Insieme Onlus, la Fondazione nata il 16 aprile 2015 per promuovere e sviluppare in modo organico e permanente la presenza istituzionale dell’azienda nelle politiche di inclusione e solidarietà sociale.

Per dare inizio al nostro lavoro – ha spiegato  Luisa Todini, Presidente di Poste Italiane, – la Fondazione ha individuato due contesti dove esclusione e svantaggio troppo spesso impediscono la sostanziale tutela dei diritti, seppure formalmente garantita. Da un’analisi e un confronto puntuale con istituzioni e soggetti del no profit abbiamo deciso di concorrere – dando così concreta attuazione alla legge 62/2011 che ne ha stabilito l’istituzione – alla nascita della prima casa famiglia protetta in Italia espressamente dedicata all’accoglienza dei bambini di madri detenute, costretti a vivere senza alcuna colpa nella restrizione degli spazi carcerari".

"Il diritto all’istruzione e la volontà di contrastare e prevenire la dispersione e l’abbandono scolasticoha proseguito la Presidente Todini – saranno invece al centro della seconda iniziativa d’esordio della Fondazione".

Alla presentazione della Fondazione, svoltasi lo scorso 24 luglio 2015 presso lo Spazio Filatelia in Piazza San Silvestro a Roma, sono intervenuti, oltre a Luisa TodiniPresidente di Poste Italiane, l'Amministratore delegato, Francesco Caio, il Ministro della Giustizia, Andrea Orlando, l'Assessora alle politiche sociali, sanità e politiche abitative del Comune di Roma, Francesca Danese, e Anna Maria Tarantola, Presidente della Rai, nella sua veste di componente del Comitato scientifico della Fondazione.

La Fondazione, per la cui gestione non sono previsti oneri, potrà realizzare le proprie attività in via diretta, promuovendo iniziative e progetti propri, o in collaborazione, associazione o partecipazione con altre istituzioni. Sarà, inoltre, facoltà di Poste Insieme Onlus finanziare specifici progetti di utilità e solidarietà sociale proposti da altri soggetti pubblici o privati purché coerenti con le finalità statutarie della Fondazione.

La Onlus promuoverà anche il ruolo delle organizzazioni del Terzo settore e la creazione di reti di volontariato nelle aziende del Gruppo Poste Italiane.

Per maggiori informazioni visita il sito di Poste Insieme Onlus