Sab07222017

Last updateVen, 21 Lug 2017 3pm

Sei qui: Home Press Per conoscerci Parliamo di... Terzo settore lombardo: disponibili i documenti dei gruppi di lavoro sulla Riforma

Terzo settore lombardo: disponibili i documenti dei gruppi di lavoro sulla Riforma

Il 25 giugno 2015, Forum Terzo Settore Lombardia e Città di Milano, con CSVnet Lombardia e Ciessevi, hanno organizzato a Milano il workshop "La sfida della Riforma Terzo settore"; l’appuntamento è stato un primo momento di sintesi del percorso di studio sulla legge delega, che ha coinvolto più di 70 rappresentanti del mondo del non profit milanese e lombardo ed esperti del settore.

Ne sono emersi quattro documenti sulle seguenti tematiche:

1 - I nuovi soggetti giuridici e le Organizzazioni di Volontariato e le Associazioni di Promozione Sociale;
2 - L’impresa sociale;
3 - La fiscalità e il sostegno economico;
4 - Strumenti e organismi di supporto per il Terzo Settore.

Obiettivi dei gruppi: creare un confronto ed una discussione per offrire una maggiore consapevolezza sulle proposte contenute nella legge delega e stimolare l’attenzione di coloro che procederanno alla stesura dei decreti applicativi.

Gli incontri sono stati caratterizzati dal confronto comune e dallo scambio di esperienze, utili per affrontare in maniera consapevole le problematiche oggetto di lavoro nei singoli gruppi.

Il contesto non era semplice: la premessa, infatti, era quella di lavorare sulla base di un disegno di legge non ancora completo e che, inoltre, è cambiato nel corso dei lavori. Ci troviamo, quindi ora, in una fase inaspettata rispetto a quanto programmato: la bozza di legge, infatti, è al Senato e si prevede che il testo possa essere ancora modificato. Ciò nonostante, nell’elaborazione dei gruppi molte sono state le considerazioni, i dubbi e le domande emerse, ma molte anche le proposte, in alcuni casi più specifiche, in altre più di sistema.

Il lavoro svolto dai settanta rappresentanti ed esperti ribadisce la necessità di un “Terzo Settore” inteso come strumento di partecipazione e cittadinanza attiva per rispondere alle esigenze della società.

In particolare, si sono sottolineate alcune criticità che dovrebbero essere superate, come per esempio la subalternità dello scopo del “fare” del Terzo Settore rispetto al sistema fiscale: prima si definiscano i soggetti con scopo sociale e poi, di conseguenza, quali fiscalità applicare.

Per questo, dai lavori dei gruppi e in sede di workshop, è emerso come elemento rilevante l’opportunità di valutare il passaggio dall’attuale duplice binario (qualifica fiscale diversa da qualifica giuridica/civilistica) a quello singolo (solo giuridico). In altre parole, la rispondenza dell’ente alle semplici norme civilistiche lo porterebbe ad ottenere automaticamente l’accesso a coerenti agevolazioni fiscali.

L’ambizione è quella di volgere in senso positivo ciò che gli Enti di Terzo Settore esprimono e quindi di definirsi non più in negativo, come “non profit”, ma piuttosto in positivo e cioè “for benefit”. Si tratterebbe di una vera e propria inversione di prospettiva con il conseguente riconoscimento di pari dignità al Terzo Settore, che non godrebbe più di “agevolazioni”, ma semplicemente di una “fiscalità differente”.

Si è evidenziata, infine, la necessità che si pongano doverosi approfondimenti alla Legge delega. In particolare, si ritiene opportuno curare alcuni passaggi in modo tale da renderli più coerenti per la reale efficacia dei futuri decreti applicativi. Per esempio, è emersa la necessità di un ulteriore sviluppo, in merito all’impostazione del Registro Unico che, per mancanza di chiarezza sui controlli, potrebbe correre il rischio di diventare un’anagrafe priva di un’effettiva utilità.

I lavori sono stati messi a disposizione degli enti milanesi e lombardi per permettere a tutti di dare il proprio contributo per il prosieguo di questo percorso che si concluderà nel prossimo autunno con la presentazione di concrete proposte attuative.

Per un ulteriore approfondimento, è possibile consultare i documenti di sintesi dei vari gruppi di lavoro.

Parliamo di

SETTING

Solidarietà in Africa: verso una banca dati delle OdV impegnate nel continente

Mercoledì, 02 Luglio 2014  |  Alessia Ciccotti
Solidarietà in Africa: verso una banca dati delle OdV impegnate nel continente

{jathumbnail off}

CSVnet , insieme al Consorzio SPeRA – Solidarietà, Progetti e Risorse per l'Africa, all 'Università degli studi di Genova e alla Onlus Medici in Africa , hanno avviato una collaborazione per lo sviluppo di un database nazionale delle Organizzazioni di Volontariato impegnate in progetti in Africa, con lo scopo di rendere rintracciabili queste realtà, sia dalle istituzioni sia da altri sog...

La presentazione del Programma Volontari per Expo in diretta streaming

Giovedì, 13 Novembre 2014  |  Alessia Ciccotti

Rivedi la diretta streaming dell'evento "Expo 2015: temi, relazioni e occasioni" a cura del Giornale Radio Sociale 

La presentazione del Programma Volontari per Expo in diretta streaming

Venerdì, 16 Maggio 2014  |  Alessia Ciccotti

Guarda la diretta streaming dell'evento "Expo 2015: temi, relazioni e occasioni" a cura del Giornale Radio Sociale , in onda dalle 11:30 alle 12:30.