Dom05282017

Last updateVen, 26 Mag 2017 9am

Sei qui: Home Press Per conoscerci Storie e best practices Promozione e orientamento al volontariato

Invecchiamento attivo: CSV Marche lancia nuovo progetto regionale

marche activenet logoS'intitola "Marche_active@net" il nuovo progetto promosso dal Centro di Servizio per il Volontariato delle Marche con il finanziamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Politiche della famiglia: un'azione di rete territoriale a sostegno delle politiche per l'invecchiamento attivo e la solidarietà intergenerazionale.

L'obiettivo principale è quello di promuovere una cultura positiva dell'invecchiamento attivo e della solidarietà intergenerazionale, attraverso la nascita di una rete territoriale di apprendimento e innovazione a sostegno delle politiche pubbliche.

Nelle Marche ad oggi sono presenti oltre il 23% di soggetti over 65, con un incremento negli ultimi 10 anni, di oltre il 10% e se la speranza di vita media in Italia si attesta intorno agli 82 anni, il dato regionale è di 83 anni. Le proiezioni dell'Istat inoltre, prevedono un aumento esponenziale nei prossimi 20 anni, fino ad arrivare a 100.000 soggetti in più in tale fascia di età. La popolazione marchigiana sta, quindi, progressivamente invecchiando e di conseguenza va aumentando anche il carico sociale e sanitario connesso alla disabilità e alla non autosufficienza.

Leggi tutto...

Dal carcere al volontariato: a Pavia CSV e Uepe attivano 47 progetti in 1 anno

logo-newPaviaNel primo anno di sperimentazione sono stati attivati 47 percorsi, con il coinvolgimento di 15 realtà associative: è il progetto di giustizia riparativa realizzato sul territorio di Pavia e provincia grazie alla collaborazione tra il Centro di Servizi per il Volontariato provinciale e l'Ufficio esecuzione penale esterna (Uepe).

Tra novembre 2012 e dicembre 2013, il CSV ha esaminato 22 progetti socio-educativi di giustizia riparativa, proposti dall'Uepe, e 25 richieste di persone interessate a svolgere attività di pubblica utilità. Su 9 progetti già conclusi, in 4 casi le persone coinvolte hanno deciso di proseguire l'attività di volontariato nelle associazioni che le hanno ospitate.

Leggi tutto...

Fuori e dentro. Un altro sguardo sul carcere

ragazzi in carcereIl carcere è società, il carcere è comunità. Attorno a queste parole nasce nel 2012 il progetto "Fuori e Dentro. Volontariato e carcere a Bologna" promosso da una rete di associazioni di volontariato, finora inedita a Bologna, che con il sostegno del CSV Volabo e insieme a partner istituzionali e di settore, ha scelto di confrontarsi e lavorare insieme sulle problematiche riguardanti la situazione carceraria locale, il corretto funzionamento della "pena riparativa" e la necessità di una cultura civica consapevole e sensibile a queste tematiche.

Dopo un anno di intenso confronto, la rete "Fuori e dentro" lancia un'ampia rassegna di eventi e momenti di riflessione che animerà la città di Bologna dal 20 novembre all'1 dicembre 2013. La rassegna si intitola "Fuori e dentro. Un altro sguardo sul carcere" ed è il modo in cui la rete ha deciso di aprirsi alla cittadinanza e invitarla ad entrare in contatto con la realtà, spesso discriminata o non conosciuta, dei luoghi e delle persone in detenzione.

Leggi tutto...

Volontariato aziendale: a Belluno si replica il successo di un progetto del CSV

CSV Belluno new originalRipartirà con l'inizio del 2014 il progetto di volontariato aziendale del CSV di Belluno, già sperimentato con successo nel 2012, che prevede un distaccamento dei dipendenti della ditta Eliwell Controls srl di Pieve d'Alpago, presso la sede del Centro di Servizio per il Volontariato, durante il regolare orario di lavoro.

Già lo scorso anno l'azienda ha investito una parte delle sue risorse economiche per il personale, affinché potesse svolgere attività di volontariato e i lavoratori hanno dimostrato un grande entusiasmo per l'iniziativa, garantendo la propria presenza per 4 ore alla settimana, lungo tutto l'arco dell'anno. Sono stati 28 quelli che hanno offerto la loro disponibilità e le loro competenze.
Un modo del tutto innovativo per la comunità bellunese di pensare al welfare territoriale e alla collaborazione tra volontariato e mondo profit.

Finora sono 7 le associazioni che hanno aderito all'iniziativa ma l'obiettivo per il 2014 è quello di migliorare il progetto, ampliando la platea di associazioni disponibili ad accogliere i volontari distaccati dall'azienda; questo significa per i volontari/dipendenti una maggior varietà di scelta e la possibilità di mettersi in gioco su più fronti.

Leggi tutto...

Giustizia riparativa: nuovo accordo tra CSV Catanzaro e Uepe

csv catanzaro 220x150Il CSV di Catanzaro si aggiunge all'elenco dei Centri di Servizio per il Volontariato impegnato nell'ambito della giustizia riparativa.
Nel mese di settembre, infatti, il CSV ha siglato una convenzione con l'Ufficio di Esecuzione Penale Esterna di Catanzaro (UEPE), con la quale si riconosce ufficialmente una forma riparatorio che il colpevole di un fatto criminoso svolge a beneficio della comunità.

Leggi tutto...

Notizie correlate