Il Codice del Terzo settore è legge. Cosa cambia con il grande “riordino”

Pubblicato in GU il decreto legislativo più corposo tra quelli previsti dalla riforma. Ma avrà bisogno di ben 20 decreti ministeriali per funzionare. In un solo testo tutti gli “Enti del Terzo settore” e le “attività di interesse generale” che dovranno svolgere. Con i relativi obblighi e vantaggi

Codice Terzo settore, ecco come sarà regolato il periodo transitorio

Nell'articolo di Gabriele Sepio su Vita.it una lettura della circolare del Ministero del Welfare sulle nuove disposizioni del Codice del Terzo settore. I chiarimenti sono riferiti alle organizzazioni di volontariato (Odv) e alle associazioni di promozione sociale (Aps) per i quali sono già operativi i registri nazionali e/o locali  

Rimborsi spese ai volontari: tra favorevoli e contrari la riforma fa discutere

Il presidente di CSVnet su uno degli aspetti più spinosi del Codice del Terzo settore: “Sono pratiche non obbligatorie, non si diffonda un clima di sfiducia verso chi le utilizzerà. È bene però attivare gli anticorpi per evitare abusi”. E insieme ad altri protagonisti e osservatori del non profit interviene su Repubblica.it

Terzo settore, decreti approvati. Bobba: “Un punto di arrivo… e un punto di partenza”

Il Consiglio dei ministri ha approvato i testi sul Codice del terzo settore, sull’impresa sociale e sul 5 per mille. Ma prima che facciano sentire i loro effetti ci saranno decine di decreti ministeriali e di scadenze.

 
Gennaio 2018
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 10
15 21

Riforma Terzo settore ... #Riforma Terzo settore

Social wall CSV

Torna su