CSVnet, Euricse e Labsus insieme per promuovere la Scuola dei beni comuni

La Sibec è la prima in Italia e punta a formare figure professionali che possano gestire in modo sostenibile il recupero di spazi, edifici e servizi abbandonati o sottoutilizzati per restituirli alla comunità.

di Alessia Ciccotti

0344P1 coesione sociale abruzzoCSVnet ha recentemente siglato un accordo di partnership con Euricse e Labsus – Laboratorio per la sussidiarietà per la promozione della Sibec – Scuola italiana beni comuni, che si rivolge a funzionari di enti pubblici, professionisti ed imprenditori, nonché associazioni, comitati, volontari e, in generale, tutti i cittadini attivi nella cura dei beni comuni.

Con questo accordo, i firmatari si impegnano così a collaborare per i prossimi progetti e attività di formazione della Sibec, che quest’anno ha già visto la realizzazione del primo laboratorio, a cui ha preso parte anche il direttore di CSVnet Roberto Museo.

Nella scuola, la prima in Italia nel suo genere, si impara a gestire in maniera condivisa il recupero di un bene comune. I “beni comuni” sono tutti quei servizi, spazi pubblici, edifici abbandonati o sottoutilizzati che attraverso un recupero e una gestione economicamente sostenibile possono tornare a disposizione della comunità, creando opportunità di sviluppo e occupazione.

In virtù dell’accordo siglato, in particolare, Euricse, Labsus e CSVnet valuteranno insieme obiettivi, progetti e attività promosse dalla Scuola e rivolte specificatamente alle associazioni aderenti al Coordinamento Nazionale dei CSV. L’obiettivo della partnership, inoltre, è di favorire il più possibile l’accesso delle realtà territoriali rappresentate dai firmatari, alle attività e opportunità messe in campo dalla Sibec.

Foto: © Marco De Angelis - Progetto FIAF-CSVnet “Tanti per tutti. Viaggio nel volontariato italiano”

 
Agosto 2018
L M M G V S D
6 7 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

Social wall CSV

Torna su