Disabilità, la biblioteca dove tutti possono leggere insieme

Uno spazio inclusivo curato dall’associazione Amici della biblioteca di Marene con il supporto del Csv di Cuneo, adatto anche a bambini ciechi, sordi, autistici, affetti da sindrome di Down o Dsa (disturbi specifici dell’apprendimento) 

di Debora Sattamino

Promuovere la lettura e la fruizione della cultura in generale, senza escludere nessuno. Creare uno spazio d’integrazione tra un pubblico più fragile con il resto della popolazione, dove bambini ciechi, sordi, autistici, affetti da sindrome di Down o Dsa (disturbi specifici dell’apprendimento), attraverso i libri possano trascorrere attimi di svago, di gioco e confronto all’insegna dell’inclusione.

Sono gli intenti dell’associazione Amici della Biblioteca di Marene, che opera in provincia di Cuneo, declinati attraverso un ambizioso progetto: “La Biblioteca dove tutti possono leggere insieme”, ovvero uno spazio attiguo alla struttura già esistente appositamente studiato con la duplice funzione di contenitore di libri e sala incontri, capace di accogliere fino a 15 bambini.

Biblioteca anche per bambini ciechi, sordi, autistici, affetti da sindrome di Down o Dsa a Cuneo
Un'immagine dei bambini che giocano nella biblioteca

Tutto è organizzato dai volontari dell’associazione che propongono attività ricreative, momenti ludici, supporti alla scelta di libri, occasioni di confronto, incontri su tematiche opportunamente studiate. Non senza la collaborazione di operatori professionali e psicologi, allo scopo di offrire uno spazio e momenti rivolti alle famiglie per confrontarsi sulle problematiche dei figli e per trarne buone pratiche.

Chiamarla semplicemente “stanza” appare riduttivo. “Una Biblioteca per tutti” è infatti un ambiente, progettato con l’ausilio di professionisti del settore, dalla forma di un anfiteatro dove sono a disposizione un centinaio di volumi fruibili da bambini disabili e non e altri volumi di interesse più tecnico, dedicati a genitori e educatori.

Biblioteca anche per bambini ciechi, sordi, autistici, affetti da sindrome di Down o Dsa a Cuneo
Un'immagine della biblioteca

Le attività si svolgono tutti i sabati fino a giugno e per ogni incontro l’educatore di turno, in chiave ludica tratterà un tipo di disabilità. Tutti i piccoli saranno coinvolti, nessuno si sentirà escluso.

Il nuovo spazio è utilizzabile anche durante la settimana con accesso libero ogni giorno oppure usufruendo di altri due servizi aggiuntivi. “Qui X te” che con la collaborazione con l’Anffas locale prevede momenti di incontro e condivisione il lunedì e “Spazio educazione” che mette a disposizione incontri rivolti a genitori e professionisti con la psicopedagogista per un confronto su temi inerenti la crescita dei bimbi e la relazione educativa.

«Per l’associazione Amici della Biblioteca di Marene – spiega Marco Biolatti, volontario e “tuttofare” del gruppo - questo progetto è un’opportunità per iniziare una trasformazione assai complessa, che porterà negli anni, la Biblioteca marenese a diventare un community center capace di ospitare negli stessi locali cittadini che cercano un libro, vogliono studiare in gruppo, oppure semplicemente trascorrere del tempo insieme. Con l’ampliamento dei servizi offerti in collaborazione con operatori professionisti, il volontariato dimostra di essere sicuramente un importantissimo valore aggiunto per la crescita dei giovani della provincia. Per questa nostra importante realizzazione, che è unica nel suo genere nella nostra Provincia, è stato fondamentale l’aiuto del CSV di Cuneo».

Biblioteca anche per bambini ciechi, sordi, autistici, affetti da sindrome di Down o Dsa a Cuneo
Un'immagine dei bambini che giocano fuori dalla biblioteca

Il progetto, nell’ultimo fine settimana di marzo è stato prontamente già presentato alla popolazione. Nella “tre giorni” di apertura al pubblico i bambini e le famiglie hanno potuto partecipare alla presentazione dei servizi offerti ai disabili e assistere al “taglio del nastro” che ha previsto per tutti la magica possibilità di fare volare gli aquiloni.

Per rendere il servizio “La Biblioteca dove tutti possono leggere insieme” più comodo e facile da raggiungere è stato messo a disposizione un servizio navetta attivo tutti i sabati dalla Stazione ferroviaria.

Biblioteca anche per bambini ciechi, sordi, autistici, affetti da sindrome di Down o Dsa a Cuneo
Un'immagine dei bambini che giocano nella biblioteca

Per il nuovo spazio della Biblioteca è stato creato un sito internet apposito www.icoloridelventomarene.com, dove è possibile trovare gli obiettivi del progetto, il calendario degli eventi e le istruzioni per iscriversi al servizio navetta, agli incontri formativi e ai nuovi servizi bibliotecari istituiti.

Per informazioni amministrazione@icoloridelventomarene.com, 331 9667514. 

Sullo stesso tema

 
Luglio 2018
L M M G V S D

Social wall CSV

Torna su