Modifiche al Codice del terzo settore: audizione di CSVnet alla Camera

Iniziano domani alla commissione Affari sociali le prime consultazioni  sul testo normativo più importante della riforma. Obiettivo: licenziare il decreto correttivo nei tempi. Diretta web sul sito della Camera 

di Clara Capponi

Qualcosa si muove sulla riforma del Terzo settore: dopo l’approvazione lo scorso 21 marzo da parte del Consiglio dei ministri, lo schema di decreto legislativo con le disposizioni integrative e correttive sul Codice del Terzo settore è tornato all’esame delle commissioni parlamentari competenti di Camera e Senato (nello specifico: Bilancio, Affari sociali alla Camera; Affari costituzionali, Bilancio, Finanze e Tesoro, Lavoro per il Senato) che dovranno poi rinviarlo al Consiglio dei ministri per l’approvazione definitiva entro i primi di agosto.

La prima ad attivarsi è la XII commissione Affari sociali della Camera che ha programmato per domani 4 luglio, a partire dalle 12.00, le consultazioni con gli enti di terzo settore (che si potranno seguire in diretta sulla Webtv della Camera).

Come già avvenuto durante l’iter della riforma CSVnet è stata convocata in audizione; insieme al presidente e al direttore dell'associazione dei Centri di servizio alla consultazione parteciperanno, fra gli altri, i rappresentanti del Forum nazionale del terzo settore, Unione nazionale istituzioni e iniziative di assistenza (Uneba), Associazione italiana delle fondazioni ed enti della filantropia istituzionale (Assifero), Associazione nazionale pubbliche assistenze (Anpas); Federazione italiana comunità terapeutiche (Fict), Coordinamento nazionale dei coordinamenti regionali degli enti accreditati per le dipendenze (Intercear), Comunità di San Patrignano e Anteo cooperativa sociale onlus.

Tutti gli aggiornamenti sulla riforma sono disponibili a questo link.

Sullo stesso tema

 
Ottobre 2019
L M M G V S D
28

Social wall CSV

Torna su