Contaminazione e cultura: al via Solidaria

Programma ricchissimo di iniziative, dalla riforma del terzo settore al ruolo dei Csv, dal jazz di Stefano Bollani all’esposizione di Tanti per tutti, mostra fotografica sul volontariato. Si inaugura oggi a Padova, città candidata a capitale europea del volontariato 

di Lara Esposito

50 appuntamenti, oltre 100 ospiti e 40 associazioni coinvolte dal 24 al 30 settembre: sono questi i numeri di Solidaria, la rassegna organizzata dal Csv di Padova in collaborazione con il comune per l’anno europeo del patrimonio culturale. Due le parole chiave della manifestazione, contaminazione e cultura, forti della convinzione che il volontariato sia un bene culturale da tutelare e che l’impegno sociale dei cittadini possa contaminare tutte le arti e contribuire allo sviluppo culturale del territorio.

Gli eventi in programma nella città candidata a capitale europea del volontariato seguono 5 filoni tematici: cultura, ambiente e territorio, cittadinanza attiva, welfare 2.0 e comunicazione. 

Tra gli appuntamenti più attesi, l’incontro di martedì 25 settembre alle ore 16 nella sala Paladin di palazzo Moroni su “Il codice del terzo settore. Rafforzare il capitale sociale delle comunità” a cui è stato invitato anche Luigi Di Maio, Ministro dello sviluppo economico, del lavoro e delle politiche sociali. Parteciperanno Claudia Fiaschi, portavoce nazionale Forum Terzo Settore, Chiara Tommasini, vice presidente CSVnet, Giovanni Sgritta dell’Università La Sapienza di Roma. Modera l’incontro il giornalista Stefano Trasatti. Di riforma e futuro del terzo settore se ne parlerà ancora giovedì 27 settembre alle ore 16 nella sala anziani di palazzo Moroni del comune di Padova in occasione dell’incontro “Il nuovo Codice del terzo settore: quali opportunità?”. Interverranno il commercialista Lorenzo Spinnato, l’avvocato Marco Ferrero, il direttore di CSVnet Roberto Museo e Gaetano Cavarretta, ideatore della polizza unica del volontariato.

Giorno 26 alle ore 16 nella sala della Fondazione della Cassa di risparmio di Padova, si racconteranno i venti anni di servizio dei Csv, una storia di promozione del volontariato dal 1997 al 2017 raccolta in un libro pubblicato lo scorso maggio. Ne discuteranno Silvana Bortolami, presidente Co.Ge Veneto, Stefano Tabò, presidente CSVnet, Giovanni Augello, giornalista de Il Redattore Sociale e Giampiero Farru del consiglio direttivo Centro europeo del volontariato.

Tra le iniziative culturali in programma, da segnalare la performance di Stefano Bollani di martedì 25 settembre alle 21.15 al Teatro Verdi, un concerto di piano di un musicista jazz di alto livello e la mostra fotografica “Tanti per tutti”, frutto del progetto nazionale realizzato dalla Federazione italiana delle associazioni fotografiche (Fiaf), il Centro italiano della fotografie d’autore (Cifa) e CSVnet con l’obiettivo di realizzare un documento fotografico in grado di rappresentare forme e volti del volontariato italiano.

Sullo stesso tema

 
Dicembre 2018
L M M G V S D
20 21 22 23
24 25 26
31

Social wall CSV

Torna su