Toscana, concorso "I will": vince il corto di Nicholas Baldini "Wake up!"

In 30 secondi il racconto di un ragazzo che durante la giornata compie tante piccole azioni responsabili e solidali che, diventando abitudini, cambiano il suo stile di vita e lo rendono più soddisfatto. Il concorso, promosso da Fondazione Arezzo Wave Italia, in collaborazione con il Cesvot e il contributo di Regione Toscana – Giovanisì, era rivolto a videomaker under 35, per promuovere il volontariato attraverso la creatività 

di Alessia Ciccotti

"Un vero e proprio "corto" con tutti gli elementi narrativi tipici del racconto "a due facce". La cura dei dettagli, dei ritmi e delle cadenze è molto fresca, morbida e senza strappi. Il risultato è 30" di una storia semplice e giocosa, con un montaggio - regia sapienti ed equilibrati, uno spot di promozione del volontariato nel quale il linguaggio dei giovani si esprime (ed è protagonista) senza eccedere nel 'giovanilismo di facciata'". Con questa motivazione il video "Wake up" di Nicholas Baldini ha vinto il concorso “I Will!”, promosso dalla Fondazione Arezzo Wave Italia, grazie al contributo di Regione Toscana – Giovanisì, in accordo con il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale e con la collaborazione di Cesvot.

Il concorso aveva lo scopo di sensibilizzare i ragazzi, attraverso la produzione creativa di giovani artisti emergenti under 35, ai temi dell’impegno, della solidarietà, dell’azione volontaria e dell’altruismo. I partecipanti dovevano realizzare un video-spot di 30 secondi finalizzato alla promozione del volontariato, utilizzando le forme artistiche a loro più congeniali, quali la musica, le immagini, la parola, il disegno, la pittura, il fumetto, la poesia, la canzone, la recitazione.

Ventidue anni, videomaker e fotografo diplomato al liceo artistico di Arezzo, Nicholas si è guadagnato il premio di 3mila euro messo in palio per il miglior spot dedicato al volontariato e alla solidarietà. A decretarne la vittoria sono state l’efficacia del video e l’immediatezza del messaggio: in 30 secondi il racconto di un giovane (l’attore Marco Bennati) che compie nell’arco di una giornata una serie di piccole azioni di responsabilità e solidarietà che ne cambiano lo stile di vita e lo rendono un ragazzo più soddisfatto e felice.

Sono stati dieci i video finalisti. Al concorso, invece, hanno partecipato 29 video, provenienti da tutta la Toscana, molti dei quali realizzati da ragazze e ragazzi ventenni, ma non sono mancati partecipanti di 17 e 18 anni e anche bambini, come i piccoli alunni della scuola primaria di Anghiari che insieme agli insegnanti hanno realizzato il video “Share your time and help people”.

Questo è l'elenco completo dei video giunti in finale:

A consegnare il premio al vincitore, nella sede fiorentina di Cesvot, il cantante della Bandabardò e testimonial del concorso Erriquez che così ha commentato la sua partecipazione “quella di I Will è stata una bellissima esperienza. C’è bisogno di premiare la creatività solidale, l’immaginazione emotiva, la comunicazione amorosa. Il volontariato è gioia, orgoglio, soddisfazione. Diciamolo, filmiamolo, premiamolo!”.

Come sottolinea Federico Gelli, presidente di Cesvot, “il giovane Nicholas è riuscito con poche e semplici immagini a comunicare la grande forza del volontariato: agire il cambiamento per sé e per gli altri attraverso piccoli e grandi gesti che ti cambiano la vita e ti rendono una persona migliore. Ecco questo è un insegnamento per tutti, giovani e meno giovani, e dunque bravo Nicholas! A nome di Cesvot voglio anche ringraziare tutti coloro che hanno partecipato al concorso e che hanno voluto raccontare il loro punto di vista su un tema così importante”.

“Il nostro progetto I Will! – dichiara Mauro Valenti presidente della Fondazione Arezzo Wave Italia - è una speranza come quella di tantissimi giovani di cambiare il mondo dei grandi e farlo più bello per tutti. So che per molti partecipanti realizzare il video è stato un primo gesto di volontariato e le buone azioni si sa sono contagiose, mi auguro quindi che il prossimo anno I Will contamini e sconfigga l’indifferenza e la solitudine reale e digitale. Oltre a fare i miei più affettuosi complimenti al vincitore Nicholas Baldini – conclude Valenti - voglio ringraziare di cuore le centinaia di ragazzi e ragazze, tra sceneggiatori registi attori montatori musicisti fotografi disegnatori grafici e comparse, che ci hanno regalato la loro gioia e creatività. Bravi tutti!”.

L’ufficio Giovanisì-Regione Toscana commenta: “Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l'autonomia dei giovani, da sempre sostiene l'impegno delle giovani generazioni nel mondo del volontariato. Con Giovanisì+, l'area progettuale dedicata alla partecipazione, cultura, legalità, al sociale e allo sport abbiamo voluto allargare l'orizzonte di Giovanisì promuovendo azioni di carattere ancora più trasversale che abbracciano sfere diverse e nuovi bisogni del mondo giovanile. “I Will!” rientra all’interno di “Giovani protagonisti per le comunità locali”, iniziativa inserita nell’area Giovanisì+, che ha l’obiettivo di accrescere la coesione sociale attraverso il protagonismo giovanile, coinvolgendo direttamente i giovani come attori di progettualità di rete fortemente radicate nelle comunità di appartenenza. Con questo concorso si vuole sensibilizzare i giovani ai temi dell’impegno, della solidarietà, dell’azione volontaria e dell’altruismo attraverso la realizzazione di brevi video-spot, modalità dinamica e immediata, che aiuta le nuove generazioni ad avvicinarsi a realtà che spesso vengono percepite come troppo lontane dal loro quotidiano”.

 
Luglio 2019
L M M G V S D
8 14
20 21
22 23
29 30 31

Social wall CSV

Torna su