www.csvnet.it

Reagire alla pandemia: torna la formazione online dei Csv

La rete dei Centri di servizio per il volontariato sta proponendo vari corsi per aiutare volontari e associazioni ad essere più attrezzati nella nuova emergenza sanitaria, facendo tesoro di quanto appreso nella prima fase. Ecco una prima rassegna 

di Clara Capponi Alessia Ciccotti

Aggiornato al 19 novembre 2020

Nei mesi successivi alla prima fase della pandemia i Centri di servizio per il volontariato hanno lavorato non solo sui servizi ordinari, ma soprattutto per essere più attrezzati e preparati ad una eventuale nuova emergenza, che purtroppo è arrivata. Come racconta il report “Il volontariato e la pandemia” pubblicato a settembre, i Csv hanno avuto il tempo di capire cosa ha funzionato e cosa no e per mettere a frutto uno degli insegnamenti più importanti ricevuti in questi mesi ovvero “che le emergenze sono acceleratori di processi già in corso e che non ci si può improvvisare”. Uno dei processi da cui non si può tornare indietro è la digitalizzazione, che è stata considerata da molti una “piccola rivoluzione” durante il lockdown.

Di seguito una breve rassegna di corsi ed eventi promossi dai Csv in tutta Italia.

Valle D'Aosta

Fornire una guida per prevenire il contagio e lavorare in sicurezza nei contesti socio-educativi: è questo l'obiettivo del corso di formazione a distanza promosso dal Csv regionale. Per seguirlo basta iscriversi senza vincolo di giorni e orari; ma l'offerta non finisce qui, il Csv ha diverse iniziative formative in programma, sempre gratuite e online: dalla contabilità per gli ets alle strategie di comunicazione.

Veneto

Sono due i corsi in partenza in questo mese, organizzati dal Csv Vicenza ed incentrati su due tematiche insolite:  "Service design e volontariato, tra realtà, immaginazione e networking" e al rapporto tra sfera privata e pubblica rispetto alle opportunità offerte dal web

Contrastare le disuguaglianze dopo il Covid è il tema del seminario organizzato dal Csv di Verona per giovedì 19 novembre alle 16.30 in streaming. Un incontro per parlare delle disparità che aumenteranno con la pandemia e trovare un modo efficace per evitarle. L'iniziativa è realizzata in collaborazione con associazione osservatorio sulle disuguaglianze a Verona, in collaborazione con il dipartimento di scienze umane dell’Università di Verona.

Lombardia

A Milano l’Università del volontariato e il servizio Fare non profit del Csv della città metropolitana hanno preparato un ciclo di serate di informazione e approfondimento – online e gratuite – su come le associazioni possono affrontare la “nuova normalità” ereditata dall’epidemia. Il primo appuntamento è “Riattivarsi con responsabilità in sicurezza” e si tiene il 4 novembre, dalle 18 alle 20. Seguiranno il 19 novembre “Predisporre regolamenti e protocolli per la sicurezza Covid 19 nelle associazioni del Terzo settore”, l’11 novembre “Opportunità fiscali per il Terzo Settore”, il 18 “Ammortizzatori sociali per il Terzo Settore” e il 26 “5 per mille nuovi DPCM, quali sono le novità”. Sarà dedicato esclusivamente all’organizzazione degli eventi il seminario on line articolato in 3 appuntamenti il 14, il 21 e il 28 novembre.

Il 12 novembre il Csv di Bergamo organizza il seminario “Assicurare il volontariato” rivolto ai responsabili delle associazioni, che offrirà informazioni sugli aspetti potenzialmente pericolosi dell’attività istituzionale, con specifiche tecniche e legali riguardanti le assicurazioni obbligatorie. Indicherà, inoltre, metodi per prevenire, evitare e ridurre i rischi, e presenterà la Polizza unica del volontariato come possibile strumento per tutelarsi e prevenirli.

Molto ricca è l'offerta formativa del Csv Brescia, che ha attivato diversi corsi online, come quello sui lavoratori nel terzo settore in programma l'11 novembre mentre tra fine e novembre e dicembre si terrà quello sulle piattaforme online per incontrarsi.

Il Csv Lombardia Sud promuove sul proprio sito “Sfide. La scuola è di tutti” - che vede tra gli organizzatori Terre di Mezzo e Fa’ la cosa giusta -  il salone che dà voce ai protagonisti della scuola - studenti, docenti, dirigenti, famiglie e aziende - e che dal 14 al 22 novembre si trasferisce online. Nel denso calendario di appuntamenti saranno toccati tutti i temi della scuola, soprattutto in questa fase di emergenza: dagli approfondimenti sulla didattica a distanza alle pratiche inclusive, dall’innovazione tecnologica alle tematiche psicologiche e le metodologie per la didattica. 

Piemonte
Il Csv Biella Vercelli propone percorsi online per la promozione del volontariato fra gli studenti, mettendo a disposizione delle associazioni un animatore di rete che si occuperà sia delle questioni più pratiche (coordinamento, segreteria, logistica, contatti…) sia degli aspetti più progettuali e tecnici, affiancando le associazioni nella definizione ed elaborazione del proprio intervento, affinché sia il più efficace possibile.

Liguria

Come la maggior parte dei centri il Csv di Genova "Celivo" ha riconvertito online i propri corsi di formazione da marzo, con l’effetto positivo di aumentare l’offerta formativa rispetto al passato e trovare soluzioni più sostenibili. Molti video-corsi dedicati a volontari e associazioni sono fruibili online in qualsiasi momento e riguardano questioni complesse che i volontari si sono trovati ad affrontare durante questo periodo di pandemia. Fra questi “Resilienze - Modificarsi senza rompersi10 webinar per i volontari che si sono occupati di accoglienza e sostegno alle persone con disabilità psichica, fisica, sensoriale e cognitiva, condiviso con il Csv del Friuli e disponibile sulla piattaforma Gluo.  

Invece, per chi vuole impegnarsi ma non ha ancora capito come fare c’è il corso di introduzione al volontariato in diretta online per offrire formazione agli aspiranti volontari, oltre ai colloqui di orientamento. 

Alle scuole Celivo continua ad offrire la possibilità di formare i propri studenti anche a distanza, attraverso moduli sulle competenze trasversali, e sulla cittadinanza attiva. In questi giorni il Csv parteciperà inoltre  con uno “stand virtuale” a Orientamenti  2020  il salone ligure per l’orientamento scolastico.

Emilia-Romagna

Proseguirà fino a metà novembre “Consapevoli è meglio” ciclo di incontri sul web organizzato dalla sede di Parma del Csv Emilia per offrire ai volontari, in particolare a quelli che si occupano di situazioni di fragilità e marginalizzazione, metodi per collaborare e agevolare il progressivo ritorno alla normalità (o, quantomeno, a una convivenza con il rischio epidemiologico). Un altro corso in programma fino al 24 novembre si chiama “Facciamo il punto e guardiamo avanti” dedicato a valorizzare le competenze che possono essere di particolare aiuto per affrontare questa fase. Infine si terranno a dicembre due incontri su come gestire riunioni a distanza.

Toscana

Si intitola “La Riforma del terzo settore. Novità, problemi e percorsi di attuazione dopo l’impatto del Covid-19” il corso on line di 40 ore organizzato dal Csv della Toscana e dalla Scuola superiore Sant’Anna e in programma da ottobre a dicembre. Il percorso vuole approfondire i temi strettamente connessi alla riforma, ma vuole anche fare luce sulle modifiche apportate alla disciplina degli enti del terzo settore e innescate dagli effetti della pandemia, aprendo nuovi scenari problematici e, allo stesso tempo, nuove opportunità.

Umbria

Prenderà il via il 5 novembre “Resilienza in gioco” il percorso formativo  organizzato da Cesvol Umbria, Anpas Umbria, A.ge. Terni col patrocinio del comune. In 8 incontri online si approfondiranno tematiche e problemi legati alla pandemia: dalla resilienza di comunità e in ambito psicologico,  agli aspetti tecnico logistici e sulla sicurezza nelle emergenze. "Sold out" invece i due appuntamenti formativi sul registro unico del terzo settore. Un successo - quello della proposta formativa - "emblematico della volontà di guardare avanti all’insegna di valori di solidarietà e socialità che restano fondamentali sia nella fase più critica dell’emergenza sia in un futuro più o meno prossimo", commentano dal centro di servizio. Il Csv fornisce inoltre  volontari ed enti del terzo settore un nuovo servizio di supporto digitale per organizzare riunioni, gestire incontri ed affrontare tutte le nuove esigenze di comunicazione online.

Marche

Sono il dono e la cura i temi su cui si incentrerà la nuova edizione di VolontarJa, il percorso di formazione promosso dal comune di Jesi e dalle associazioni della Vallesina in collaborazione con il Csv Marche. Le attività, in programma on line fino a maggio 2021, coinvolgeranno gli studenti delle classi terze e quarte insieme agli insegnanti referenti del progetto.
Il Csv regionale, inoltre, ha appena lanciato un nuovo bando che mette a disposizione, complessivamente, 100mila euro per la realizzazione di iniziative formative quali corsi, convegni o seminari. La novità di quest'anno è che i progetti presentati dovranno svolgersi prevalentemente on line. Gli enti di terzo settore marchigiane hanno tempo per candidarsi fino al 3 dicembre.

Lazio

Tecnologie sí/tecnologie no. Il supporto delle Ict all’interazione a distanza - tra vincoli e opportunità” dice già tutto il titolo del percorso formativo on line organizzato dal Csv del Lazio e articolato in 5 webinar, in programma da novembre a gennaio 2021. Il corso nasce per cercare di comprendere se quella che è sorta come risposta ad un’emergenza può diventare un’opportunità di trasformazione positiva delle strategie di gestione delle comunicazioni e delle interrelazioni. 

Il Csv propone a volontari e associazioni un percorso di avvicinamento e conoscenza delle principali soluzioni tecnologiche per la gestione di alcuni processi: la condivisione on line di documenti e archivi, la gestione di incontri e riunioni, l’organizzazione dei tempi d’azione o l’organizzazione di eventi formativi supportati e integrati da strumenti web.

Abruzzo

Proseguono da settembre le "pillole informative" del Csv per mantenere saldo quel filo diretto con le realtà del terzo settore abruzzese attraverso approfondimenti tematici ed interattivi della durata di circa 45 minuti trasmessi in diretta Facebook con cadenza bisettimanale.

La delegazione di Pescara del Csv Abruzzo ha lanciato invece “Reagire” un percorso di accompagnamento per le associazioni che integra  attività di formazione, una scuola di progettazione e un bando per aiutare le associazioni a crescere e affrontare le difficoltà lavorando in rete.

Campania

Aperte le iscrizioni allo short master “Progettazione partecipata e valutazione d’impatto”, un percorso formativo on-line dedicato alla progettazione sociale, promosso dal Csv Salerno sempre nell'ambito dell'Università del volontariato. Il corso, che punta ad aiutare le associazioni ad interagire con istituzioni pubbliche e private, sarà tenuto in modalità on-line sia attraverso sessioni plenarie sia attraverso gruppi di lavoro individuali con il docente.

Molise
Proseguirà fino a marzo del 20121 il ciclo di 6 incontri a distanza - uno al mese - promosso dal  Centro di servizio regionale, con la collaborazione della Caritas di Termoli-Larino. L’obiettivo è di offrire una preparazione a tutto tondo agli operatori e di consentire loro di incanalare al meglio il grande senso civico già dimostrato nei mesi più difficili della pandemia, ridefinendo missione e ruoli anche alla luce dei nuovi servizi proposti dalle associazioni.

Puglia

Ideare pubblicità sociale” è il percorso formativo in modalità e-learning promosso da Artemes Odv e Csv Bari, rivolto a giovani studenti per sensibilizzarli e avviarli, in modo innovativo, al volontariato, affrontando con loro il tema della comunicazione sociale. L'obiettivo è di favorire il coinvolgimento dei giovani studenti nella comunità locale per stimolare riflessione e dialogo sulla gratuità e sensibilizzare all’agire per il bene comune.

Basilicata

Promuovere l'uso della tecnologia nelle attività di aiuto e sostegno delle persone con disabilità. E' questo l'obiettivo del corso Amici sul web: la costellazione delle disabilità cognitive” in partenza il 13 novembre prossimo e promosso dal Csv regionale. Il corso avrà la durata totale di 14 ore comprensive di homework e restituzione finale. I partecipanti acquisiranno competenze relazionali e di ascolto anche attraverso la mediazione tecnologica, intesa come una risorsa di supporto e di promozione del benessere a casa e a scuola a favore della disabilità. L’attività formativa è rivolta a tutti coloro che a vario titolo lavorano in contesti educativi dell’età evolutiva per comprendere come si intende “la relazione tra tecnologie e disabilità” in una prospettiva di inclusione.

Calabria

Ripartire nonostante il Coronavirus. È questo il filo conduttore di “Ri – partiamo”, il nuovo percorso del Csv Cosenza pensato per supportare la promozione del volontariato cosentino in questa fase delicata. Previste attività di  co-progettazione fra associazioni con monitoraggio e verifica delle attività, un supporto tecnico qualificato organizzativo anche con l’utilizzo di strumenti innovativi. Sarà offerta una consulenza specifica rispetto alla normativa sulla sicurezza attualmente in vigore e un sostegno all’adozione di presidi sanitari necessari ai volontari coinvolti nelle varie attività. Un altro corso per le associazioni cosentine in programma il 16 novembre approfondirà il tema delle nuove forme di volontariato e vedrà la partecipazione di Stefano Laffi, ricercatore sociale ed esperto di interventi educativi nel mondo giovanile (nel 2018 aveva portato la propria esperienza alla conferenza annuale di CSVnet).

Il Csv di Reggio Calabria invece dedica un webinar dal titolo “Lo sviluppo interpersonale e organizzativo” per riflettere sull’esperienza di volontariato vissuta nell'ultimo periodo e per apprendere nuove modalità di favorire prospettive di sviluppo, sia in termini individuali, che di gruppo e di comunità.
Un'altra iniziativa del Csv è dedicata ai giovani: entrare in contatto con loro, saperci dialogare, agganciarli ad un'idea. Questi sono gli obiettivi di "Generazione Zeta, tutto easy", il progetto nato dal dialogo fra il Csv e tre testimoni privilegiati - Enrico Gagliano - insegnante e scrittore; il premio Strega Daniele Mencarelli; Roberto Gandini, del laboratorio teatrale integrato Piero Gabrielli - che ha portato alla realizzazione di brevi video disponibli sul sito preva registrazione (gratuita).

Sicilia

“La formazione te la portiamo  domicilio”: è questa la logica che c’è dietro le nuove opportunità formative gratuite che il Csv Palermo offre alle associazioni del territorio. Si tratta di corsi online “volanti”  perché si attivano ogni 10 iscritti. Appena si forma il gruppo minimo, agli interessati viene inviato un link per la piattaforma per la formazione a distanza (Fad) dove effettuare il corso che può essere svolto in autonomia, senza orari e senza avere software o applicazioni specifiche. L’ultimo attivato in ordine di tempo si chiama “Contenuti smart” e riguarda la promozione delle attività dii volontariato sul web.

A causa dell’emergenza sanitaria, il Csv Messina chiude gli uffici per tutto il mese di novembre e prosegue le attività in modalità online. In calendario, intanto, c’è la formazione a distanza realizzata con tre cicli di webinar. Si parte dalla riforma del terzo settore con quattro incontri online - dal 14 novembre ai primi di dicembre - organizzati in collaborazione con l'ordine dei commercialisti locale. Alle competenze digitali sono dedicati altri 4 appuntamenti mentre dal 13 gennaio a marzo 2021 appuntamento con il percorso dedicato alla progettazione.

Sardegna

Prosegue il programma di formazione online Formidale, promosso dal Csv regionale: mancano ancora 15 corsi sui 95 previsti. Finora il programma ha riscosso un notevole successo sia come numero di partecipanti - quasi 8.000 finora con 194 ore di formazione e 252 associazioni coinvolte - che come gradimento: il 98 per cento dei partecipanti ha infatti espresso un giudizio positivo, con il 59 per cento che dichiarato un eccellente livello di soddisfazione dell'offerta formativa che ha spaziato in vari argomenti, dal codice del terzo settore, alla comunicazione con i giornali, progettazione sociale ed europea, gestione delle risorse umane e ancora, webinar sulle problematiche giovanili, sulla gestione dello stress in emergenza. I corsi si attivano su richiesta, con almeno 20 partecipanti compilando un form online disponibile sul sito di Sardegna Solidale.

Sullo stesso tema

 
Novembre 2020
L M M G V S D

Social wall CSV

Torna su