www.csvnet.it
CSVnet Centri di servizio per il volontariato

Sul sito di Csv Lombardia Sud informazioni in ucraino per chi cerca e offre aiuto

Dall’inizio dell’emergenza il Centro di servizio ha diffuso in modo costante informazioni utili alle associazioni locali che si offrivano per accogliere e supportare i profughi, ma anche per fare da ponte con istituzioni e enti locali

di Alessia Ciccotti

 

Dall’inizio dell’emergenza legata alla guerra in Ucraina, il Csv Lombardia Sud (presente nelle province di Cremona, Lodi, Mantova e Pavia) ha attivato, come anche altri Centri, alcune pagine tematiche sul proprio sito web per fornire una panoramica in tempo reale delle principali iniziative solidali che sul territorio si sono attivate nel corso degli ultimi due mesi.

Ora si aggiunge un tassello in più, con la divisione in due sezioni della pagina dedicata https://bit.ly/csvpvucraina. La prima è “per chi cerca aiuto” tradotta in ucraino, grazie alla collaborazione con cittadine ucraine e appartenenti ad associazioni locali; l’altra sezione invece è “per chi offre aiuto”.

In ognuna di queste sono raccolte le iniziative proposte dalle associazioni locali, si trovano indicazioni utili a chi intende accogliere cittadini ucraini giunti in Italia, sulle raccolte fondi e di beni primari, sull’assistenza legale e burocratica, sulle indicazioni sanitarie, fino ai corsi di italiano; le proposte sono suddivise per territorio.

Le pagine vengono costantemente aggiornate, seguendo anche le disposizioni ministeriali e della Protezione civile.

In particolare, in provincia di Pavia, il Csv ha supportato le associazioni nel coordinamento e condivisione di dubbi e problematiche connesse all’accoglienza dei profughi, favorendo il contatto con le istituzioni e la visione comune su alcuni temi; sul territorio vigevanese ha mantenuto costante il collegamento con il Coordinamento volontariato di Vigevano che sta gestendo l’emergenza, mentre sul territorio di Voghera e Oltrepò, in stretta collaborazione con la Consulta per i problemi sociali, ha sostenuto le associazioni nell’attivazione di campagne dedicate. Ha collaborato direttamente con il Centro servizi formazione per attivare gratuitamente corsi di italiano per adulti e minori ucraini. Il Centro, inoltre, ha partecipato al Tavolo del terzo settore e alla Cabina di regia di ATS Pavia, sostenendo la co-progettazione, tra Piani di Zona a Terzo Settore, di interventi sociali finanziati da Fondazione Comunitaria della provincia di Pavia e ha sostenuto le associazioni nell’elaborazione di progetti di rete da presentare a Fondazione Banca del Monte di Lombardia. Inoltre ha mantenuto costanti rapporti di comunicazione con Prefettura, Comuni e scuole, oltre che con la comunità ucraina presente sul territorio.

"Il Csv Lombardia Sud si è impegnato da subito a rispondere alla chiamata, laddove arrivata, di partecipazione ai tavoli di coordinamento dell’emergenza – spiega la presidente e consigliere di CSVnet Maria Luisa Lunghi -. Si è inoltre attivato per favorire una comunicazione corretta e omogenea, chiedendo alle prefetture, ai comuni e agli ATS la documentazione ufficiale oppure utilizzando le informazioni che un apposito gruppo di lavoro nazionale fornisce". 

 

© Foto in copertina di Lucio Governa, progetto FIAF-CSVnet "Tanti per tutti. Viaggio nel volontariato italiano"

Sullo stesso tema

 
Ottobre 2022
L M M G V S D
26 28 30

Social wall CSV

fondazioneonc logoBN Logo FVP des labsus Euricse new
Torna su