www.csvnet.it
CSVnet Centri di servizio per il volontariato

Volontariato, Trento e Leopoli candidate capitali europee per il 2024

Sarà una partita a “due” Italia – Ucraina ma è scattata subito la solidarietà fra le due città pronte a collaborare per attivare energie positive. “Opportunità per valorizzare il contributo del volontariato a livello internazionale” sottolinea il presidente del Csv che ha supportato la candidatura

di Clara Capponi

Sono Trento e la città ucraina Leopoli le due candidate a diventare Capitale europea del volontariato per il 2024. L’annuncio è arrivato qualche giorno fa dal Centro europeo del volontariato (Cev) che ha istituito il riconoscimento nel 2013.

Una partita a “due” che ha assunto fin dall’inizio i toni della solidarietà piuttosto che della gara.  

Il sindaco di Trento Franco Ianeselli l’ha messo subito in chiaro: “Siamo onorati e orgogliosi di essere stati scelti insieme a Leopoli per questo titolo così importante. Noi naturalmente facciamo il tifo per Leopoli, oggi in prima linea nell'accoglienza dei rifugiati. E ci impegniamo a costruire un ponte tra le due città, già unite dalla comune appartenenza all'impero austroungarico e dai colori municipali, il giallo e il blu”. 

Una posizione ribadita anche da Giorgio Casagranda, presidente del Csv provinciale che insieme al comune ha avuto un ruolo fondamentale nell’attivazione del percorso verso la candidatura: “Anche noi siamo per Leopoli e credo che questa candidatura rappresenti una bella opportunità per andare oltre i legami territoriali e attivare sinergie positive, in modo da valorizzare il contributo che il volontariato può dare a livello internazionale”.  

L’importanza di un ruolo, quello del volontariato, ulteriormente valorizzato dal comune con la consegna, avvenuta lo scorso 11 giugno, delle chiavi della città al presidente del Csv in rappresentanza di tutto il volontariato locale,  “un riconoscimento  - sottolinea Casagranda - legato non solo all’impegno in prima linea durante gli anni della pandemia, ma anche per tutto il sostegno dato alla candidatura di Trento”.  

E la risposta di Leopoli – città patrimonio dell’Unesco e oggi diventata un enorme campo profughi con 150mila rifugiati accolti - non si è fatta attendere. Il primo cittadino Andryi Sadovyi, ha ringraziato Trento per la solidarietà rilanciando l’opportunità di un incontro per attivare future collaborazioni - "Voglio mandare un messaggio forte al sindaco e ai cittadini di Trento per il supporto dimostrato alla mia città. Siete i benvenuti a Leopoli e insieme al sindaco Ianeselli a vedere la situazione e sono sicuro che potremmo lavorare a grandi idee per i nostri cittadini".   

Nei prossimi mesi il lavoro delle due municipalità proseguirà per dare sostanza al programma messo a punto per la candidatura. Presto a Bruxelles verrà formalizzata la candidatura e Cev consegnerà il certificato ai rappresentanti degli stati delle due città. Il 4 ottobre a Danzica, capitale in carica, si svolgerà il secondo passaggio della competizione, con la presentazione da parte dei due comuni di un video che racconti in 5 minuti le varie forme di volontariato che caratterizzano le due municipalità. La giuria chiamata a scegliere, composta da personalità legate al mondo del volontariato provenienti dalla società civile, del settore privato e profit, nonché delle istituzioni dell'UE, darà il suo responso il 5 dicembre, in occasione della Giornata internazionale del volontariato.   

Per l’Italia si tratta dell’ottavo comune in gara, dopo Gorizia, Asti, Padova - che aveva conseguito il titolo nel 2022 - e Cagliari, Lucca, Roma, Varese e Viterbo, che si erano candidate nel 2015. 

Fino ad oggi le città che hanno ottenuto questo titolo sono state Barcellona (2014), Lisbona (2015), Londra (2016), Sligo (2017), Aarhus (2018), Košice (2019), Padova (2020), Berlino (2021), Danzica (2022) e Trondheim (2023). 

 
Agosto 2022
L M M G V S D
1 2 3 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31

Social wall CSV

fondazioneonc logoBN Logo FVP des labsus Euricse new
Torna su