www.csvnet.it
CSVnet Centri di servizio per il volontariato

Pace, il 21 maggio si torna a marciare da Perugia ad Assisi

Sarà l’ottava Marcia dall’inizio della guerra in Ucraina e sarà dedicata ai giovani. Lotti: “Dobbiamo smettere di ignorarli. Se vogliamo un futuro, questo è il tempo ultimo in cui investire sulla loro formazione, affinché possano costruire la pace di cui abbiamo bisogno”

di Alessia Ciccotti

È stata presentata ieri (18 maggio) in conferenza stampa l’edizione speciale della Marcia PerugiAssisi della pace e della fraternità, in programma domenica 21 maggio, dal titolo "Trasformiamo il futuro! Costruiamo assieme un mondo più umano". Sarà la terza marcia dal 24 febbraio 2022, l’ottava dall’inizio della guerra in Ucraina e la ventisettesima dal 1961 quando Aldo Capitini realizzò la prima edizione.

Questa Marcia sarà dedicata ai giovani, che in migliaia, di ogni età e da ogni parte d’Italia, sfileranno insieme a cittadini, insegnanti, dirigenti scolastici, rettori universitari e amministratori locali, giovani in servizio civile, educatori, famiglie e giornalisti.

Sarà una marcia per fare pace con i giovani” ha dichiarato Flavio Lotti, coordinatore del comitato promotore. “Dobbiamo smettere di ignorarli, di sfruttarli e di rubargli il futuro. Se vogliamo avere un futuro, questo è il tempo ultimo in cui dobbiamo investire sui giovani e sulla loro formazione – ha aggiunto – affinché possano costruire la pace di cui abbiamo tanto urgente bisogno. Fare pace con i giovani vuol dire fare spazio ai giovani e offrire loro la possibilità di essere protagonisti della trasformazione del futuro”.

“Ucraina, Cutro e Romagna - ha proseguito Flavio Lotti - sono tre parole che descrivono tre enormi urgenze e un solo problema: dobbiamo cambiare strada o saremo travolti dai disastri di cui siamo collettivamente responsabili. Abbiamo una sola possibilità: mettere fine alla cultura della guerra in cui siamo imprigionati e sviluppare rapidamente la cultura e la politica della cura”.

La Marcia sarà preceduta dal meeting nazionale delle Scuole di Pace “Sui passi di Francesco”, che si svolgerà nei luoghi di Assisi che raccontano la vita del Santo Patrono d’Italia. La manifestazione segna infatti il culmine del programma nazionale di educazione civica e di cura delle nuove generazioni “Per la pace-Con la cura” avviato il 31 agosto 2022 con l’adesione di 101 scuole di ogni ordine e grado. Un programma che ha permesso a oltre 6000 studenti, insegnanti e dirigenti scolastici della Rete nazionale delle Scuole di pace di incontrare il Papa il 28 novembre scorso; oltre 80.000 di 142 scuole di 19 regioni hanno partecipato alla prima Giornata nazionale per la promozione della cura della vita delle persone e del pianeta (1 marzo 2023); 138 scuole hanno adottato il Quaderno degli Esercizi di Pace per insegnare e imparare a “fare pace”, in tempo di guerra, nella vita di tutti i giorni.

Il 21 maggio segnerà anche l’inizio di una nuova fase di due percorsi che il Comitato promotore ha avviato nel 2019 - il Programma “Cittadinanza 2030” – e nel 2020 - “Alfabetizzazione al futuro”, volti ad aiutare i giovani a pensare al futuro senza retorica o sfiducia, diventando protagonisti consapevoli del proprio tempo e della trasformazione di quello che sta arrivando.

Questa Marcia, infine, inaugura in Italia la preparazione del “Summit del Futuro” (Summit of the Future) che riunirà all’Onu, nel 2024, i capi di stato di tutto il mondo.

Alla Marcia per la Pace ha aderito anche CSVnet; qui tutte le info e le altre adesioni.

Sullo stesso tema

 
Aprile 2024
L M M G V S D
1 2 6 7
8 11
23 25 27 28
29 30
fondazioneonc logoBN Logo FVP des labsus Euricse new
Torna su