www.csvnet.it
CSVnet Centri di servizio per il volontariato

"Con la scuola, fuori dalla scuola": una nuova Briciola dal Csv Toscana

L’ultimo volume della collana raccoglie le testimonianze di alcuni progetti di Avis Pisa e Avis Volterra con gli studenti sui temi della disabilità e dell’inclusione, della salute sessuale e mentale, delle dipendenze, dei pregiudizi di genere, carcere 

di Alessia Ciccotti

Promuovere l’educazione alla salute, alla cittadinanza sociale e alla solidarietà nelle giovani generazioni con metodologie innovative. Questo racconta il nuovo volume della Collana Briciole del Csv della Toscana dal titolo “Con la scuola fuori dalla scuola”, di Mario Bruselli, presidente di Avis provinciale di Pisa.

La collana editoriale edita dal Csv racconta le migliori esperienze progettuali e formative promosse dagli enti del terzo settore della Toscana.

Questa in particolare raccoglie le testimonianze di Pcto (Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento) che Avis provinciale Pisa e Avis intercomunale Alta Val di Cecina-Volterra hanno attivato con gli studenti dell’IIS “E. Santoni” di Pisa e IIS “G. Carducci” di Volterra.

Disabilità e inclusione, salute sessuale e infezioni sessualmente trasmissibili, dipendenze, pregiudizi di genere, carcere e salute mentale sono le tematiche scelte dagli studenti per la creazione dei progetti.

I Pcto si pongono come modalità didattica finalizzata a far conoscere e ad approfondire temi di assoluta attualità, che concorrono alla formazione degli studenti come cittadini consapevoli.

Il volume si suddivide in due parti, la prima racconta il progetto “La scelta migliore: sano e bello!” dell’ISS “E.Santoni” di Pisa e la seconda descrive il progetto “Dentro-fuori” dell’ISS “G.Carducci” di Volterra.

A Pisa gli studenti hanno lavorato su disabilità e inclusione, approfondendo i temi di comunicazione aumentativa alternativa, sul tema delle IST (infezioni sessualmente trasmissibili ndr.), creando un quiz divulgativo e sul tema delle dipendenze producendo video Reel da utilizzare sui social per la promozione di corretti stili di vita.

A Volterra gli studenti hanno lavorato sui temi di carcere, ospedale psichiatrico, pregiudizi e tossicodipendenze. Le attività si sono avvalse di incontri e visite extrascolastiche, dialogando con associazioni e istituzioni. In particolare, per l’approfondimento della tematica del carcere gli studenti hanno incontrato e intervistato il regista Armando Punzo con gli attori della Compagnia della Fortezza del carcere di Volterra. Il progetto legato alle tossicodipendenze invece è stato costruito con approfondimenti e condivisione di testimonianze di vita di persone uscite dalla dipendenze. Foto, video, lettere dall’ex Ospedale psichiatrico di Volterra per parlare di salute mentale e pregiudizi.

I percorsi raccolti dal volume sono stati realizzati nel 2022 all’interno del servizio del Csv “Young Energy. Percorsi con le scuole” in collaborazione con l’USR – Ufficio scolastico regionale, Fondazione Promo PA, Anp – Associazione nazionale dirigenti pubblici e alte professionalità della scuola e ha coinvolto complessivamente nove classi.

Le attività descritte nel volume si sono avvalse del service learning, proposta pedagogica, metodologica e didattica che consente allo studente di apprendere attraverso il servizio alla comunità, ossia di imparare, misurandosi con i problemi realmente presenti nel proprio contesto di vita. La valenza educativa dei progetti di service learning si configura in termini di crescita personale, competenza, autostima, acquisizione di comportamenti socialmente pro-attivi.

“L’esperienza, come evidenziano le relazioni dei docenti, è stata per gli studenti “entusiasmante”, perché per la prima volta si sono sentiti al centro di un progetto, investiti di responsabilità nei confronti dei loro stessi compagni e delle istituzioni. L’obiettivo di ben figurare non per il voto, ma per la propria soddisfazione personale ha messo in gioco il loro saper essere, perché gli studenti hanno potuto organizzare e studiare un sapere al di fuori degli schemi tradizionali, più vicino al loro saper essere e al saper fare. Da protagonisti attivi, gli studenti hanno dato sfogo alla loro creatività e sostanza ai loro interessi; non più, quindi, comparse passive che rispondono in modo forzato alle sollecitazioni esterne. Un’attenta osservazione di come ciascuno ha saputo interagire, ha dato modo di scoprire qualità e creatività che in parte rimangono nascoste nel contesto scolastico tradizionale” spiega l’autore, Mario Bruselli.

All’interno del volume sono inoltre raccolti elaborati, brochure informative, questionari, il gioco a quiz divulgativo e tutti i materiali elaborati dagli studenti nelle fasi di progettazione.

La Briciola è scaricabile gratuitamente sul sito del Csv Toscana.

 

© foto in copertina di Livia Lecchi, progetto FIAF-CSVnet "Tanti per tutti. Viaggio nel volontariato italiano"

Sullo stesso tema

 
Aprile 2024
L M M G V S D
1 2 6 7
8 11
19
23 25 27 28
29 30
fondazioneonc logoBN Logo FVP des labsus Euricse new
Torna su