www.csvnet.it
CSVnet Centri di servizio per il volontariato

Europa, gli operatori dei Csv si formano all’estero grazie ad Erasmus+

Solo nel 2023 sono stati 40 i dipendenti di 14 Centri coinvolti in esperienze formative internazionali grazie all’accreditamento ottenuto da CSVnet dall’agenzia Indire per il programma europeo nel settennato 2021-2027. Tra i temi al centro delle attività la digitalizzazione, lo sviluppo di progetti multistakeholder e il volontariato episodico  

Danzica, Atene, Bruxelles e Trondheim: sono queste le quattro tappe del viaggio all’insegna della formazione all’estero che ha coinvolto nell’ultimo anno 40 operatori e operatrici di 14 Csv nell’ambito del progetto di mobilità europea di CSVnet.

Il percorso nasce dall’accreditamento di CSVnet, ottenuto da parte dell’Agenzia Indire, come coordinatore di consorzio per progetti di mobilità per il settennato partito nel 2021 e che si concluderà nel 2027.

Per questo primo biennio di attività 2022- 2023, il piano formativo internazionale coordinato da CSVnet ha visto il coinvolgimento di 24 centri di servizio rispetto ai 34 Csv che aderiscono al consorzio attivato dall’associazione nazionale con lo scopo di realizzare corsi di formazione, visite di studio e percorsi di affiancamento all'estero per il personale e la governance dei Csv.

Grazie a questa opportunità operatori e rappresentanti dei centri hanno potuto conoscere da vicino il tessuto associativo e i progetti di volontariato realizzati nella città polacca di Danzica e di Trondheim in Norvegia, divenute capitali europee del volontariato rispettivamente per il 2022 e il 2023.

Le opportunità di sviluppo offerte dalla digitalizzazione nel campo dell’educazione e per il potenziamento delle organizzazioni non profit sono state al centro dei due percorsi formativi realizzati ad Atene e che hanno visto la partecipazione di 11 operatori dei Csv.

Ad arricchire il piano formativo all’estero realizzato dal sistema dei Csv per il 2023 anche due visite studio a Bruxelles, dove quasi 20 fra dipendenti e componenti della governance dei centri di servizio hanno potuto conoscere da vicino le istituzioni europee e alcune importanti organizzazioni che operano a Bruxelles come il Centro europeo per il volontariato, o altre organizzazioni internazionali attive per la tutela dei diritti ed il coinvolgimento dei giovani nelle politiche pubbliche.

A definire i bisogni formativi alla base dei percorsi che saranno attivati fino al 2027 c’è l’importanza di stimolare la partecipazione dei Csv a progetti e iniziative di respiro europeo, in modo da favorire lo scambio tra gli stessi Centri ed il coinvolgimento di chi altrimenti non avrebbe risorse e competenze, al fine di offrire a tutti gli operatori e i volontari legati al mondo dei Csv delle opportunità formative qualificate.

Nello specifico, tra gli ambiti su cui la rete dei centri ha scelto di incentrare i percorsi di formazione all’estero, ci sono alcuni temi di grande attualità per il terzo settore, come l’acquisizione di nuove competenze digitali e per l’attivazione di volontariato online o a distanza, anche in base all’esperienza maturata dai centri e dai volontari a seguito della pandemia da Covid - 19. A questo si aggiunge l’interesse della rete dei centri ai cambiamenti che investono il mondo del volontariato negli ultimi anni e che riguardano una partecipazione più episodica e meno strutturata dei cittadini che scelgono di impegnarsi in attività solidali. Infine grande attenzione al tema della costruzione di reti multistakeholder, per accrescere le capacità degli operatori dei Csv di progettare in gruppo e di coinvolgere le organizzazioni in percorsi aperti a tutti i soggetti del territorio, presupposti fondamentali anche per la costruzione di percorsi formativi strutturati e di qualità rivolti agli stessi volontari.

I Csv che hanno partecipato finora ai viaggi di formazione all’estero sono: Csv Belluno Treviso; Csv Brindisi Lecce; Csv Friuli Venezia Giulia; Csv Insubria, Csv Lazio; Csv Messina; Csv Milano; Csv Padova Rovigo; Csv Ponente Ligure Solidale; Csv Terre estensi; Csv Torino; Csv Trentino; Csv Valle d'Aosta; Csv Verona.

 

Leggi i "racconti di viaggio":

In Grecia per imparare a sfruttare le tecnologie digitali nell’educazione

A Bruxelles alla ri-scoperta dei valori europei attraverso il volontariato

Cinque giorni per conoscere le istituzioni e la società civile europee

Il volontariato in Polonia, una visita di studio per scoprirne somiglianze e differenze

Alla scoperta di Trondheim e del volontariato norvegese

 

 CofinUE

Finanziato dall'Unione europea. Le opinioni espresse appartengono, tuttavia, al solo o ai soli autori e non riflettono necessariamente le opinioni dell'Unione europea o dell’Agenzia esecutiva europea per l’istruzione e la cultura (EACEA). Né l'Unione europea né l'EACEA possono esserne ritenute responsabili.

Accreditamento KA1 – Educazione degli adulti: 2020-1-IT02-KA120-ADU-095192 - Progetto: 2021-1-IT02-KA121-ADU-000030482

Sullo stesso tema

 
Aprile 2024
L M M G V S D
1 2 6 7
8 11
19
23 25 27 28
29 30
fondazioneonc logoBN Logo FVP des labsus Euricse new
Torna su