www.csvnet.it

Volontariato per la giustizia riparativa: a Bologna un percorso formativo

csv bologna 220x150Giustizia riparativa, pena utile e ruolo del Terzo Settore in questo ambito sono i temi al centro del percorso formativo proposto da Volabo, il CSV di Bologna, insieme alla rete "Fuori e dentro. Volontariato e carcere a Bologna" che vede coinvolte realtà del volontariato e del non profit insieme a servizi ed istituzioni del sistema penitenziario del territorio.

Il corso, intitolato "Il volontariato per la giustizia riparativa. Accogliere le persone condannate a pene alternative alla detenzione", vuole essere l'occasione per far conoscere più da vicino alle realtà associative e cooperative locali il pianeta carcere, le potenzialità e l'impatto positivo che un loro coinvolgimento diretto nei percorsi di pena alternativa può avere per le associazioni stesse, per le persone in esecuzione penale e per la comunità. 

di Alessia Ciccotti

Destinatari principali dell'iniziativa sono tutte le organizzazioni del non profit interessate a conoscere meglio il mondo del penitenziario, dell'esecuzione penale esterna e le forme di inclusione sociale delle persone in esecuzione penale, attraverso esperienze di volontariato e attività socialmente utili.

 

"La situazione drammatica delle carceri - dicono i promotori - impone la necessità di approcciarsi alla gestione della pena in maniera più strutturata e integrata con gli attori sociali, promuovendo una cultura includente, capace di andare oltre la diffidenza e di dare alle persone una seconda possibilità". "Il volontariato ha una marcia in più in questo senso: i suoi valori, il suo modo di operare e di stare nella società sono forti catalizzatori - dicono - che permettono di realizzare progetti di pena ripartiva davvero efficaci, in grado di aiutare a cambiare le persone che hanno sbagliato, restituendo loro una dignità che favorisca la strada della legalità e dell'integrazione, contribuendo così alla sicurezza della società".

Partendo da una panoramica del sitema penitenziario, dei ruoli e delle funzioni nelle sue diverse strutture e delle forme alternative di esecuzione della pena, il corso si articolerà in tre incontri che si terranno presso la sede del CSV di Bologna nel mese di maggio.
Il primo si terrà lunedì 13 e si occuperà de "Il volontariato e la giustizia riparativa nella "gestione della pena" : emergenze e prospettive". Il secondo appuntamento, in programma martedì 21, sarà dedicato al tema "Dal carcere al territorio: tutela dei diritti ed inclusione sociale". Infine, martedì 28 si parlerà di "Sostenere l'inclusione sociale delle persone condannate attraverso esperienze di volontariato"

Tutti i dettagli sul percorso formativo e sulle modalità di partecipazione sono disponibili sul sito di Volabo.

Leggi anche:
Giustizia riparativa: il volontariato come seconda occasione
Lavoro di pubblica utilità: a Verona aumentano le opportunità

Sullo stesso tema

 
Settembre 2020
L M M G V S D

Social wall CSV

Torna su