Ce.Se.Vo.Ca.: stipulato protocollo d’intesa con istituto penitenziario e UEPE di Foggia

csv cesevoca foggia 220x150Favorire la collaborazione tra il mondo del volontariato e quello del carcere, nella consapevolezza che il recupero e il reinserimento sociale delle persone coinvolte in attività criminose si compia attraverso l'impegno attivo di Istituzioni e associazioni. È questo il senso del protocollo d'intesa che il Ce.Se.Vo.Ca. ha stipulato lo scorso 11 dicembre con la Casa Circondariale e l'Ufficio di Esecuzione Penale Esterna di Foggia.

Grazie al documento sottoscritto presso l'Istituto Penitenziario di Foggia, dove si sono incontrati Mariella Affatato, direttore del carcere, Angela Intini, direttore dell'UEPE e Pasquale Marchese, presidente del Ce.Se.Vo.Ca., prende il via una proficua e continuativa collaborazione tra i tre soggetti che, sinergicamente, intraprenderanno iniziative utili a favorire percorsi riabilitativi per le persone che scontano pene detentive o in misura alternativa, sostenendo la promozione della cultura della legalità.

di Ce.Se.Vo.Ca.

I firmatari del protocollo promuoveranno occasioni di confronto e formazione per operatori penitenziari e volontari, sosterranno progetti e collaborazioni dirette ad incrementare le opportunità di reinserimento dei condannati ristretti nell'istituto penitenziario, agevoleranno la partecipazione dei condannati alle attività non retribuite svolte dalle associazioni di volontariato e dagli organismi del privato sociale, promuoveranno – con il supporto di realtà dell'associazionismo e delle Istituzioni - iniziative e progetti di educazione alla legalità e alla solidarietà.

L'accordo, sottoscritto nell'ambito del Progetto "D(i)ritto al volontariato", che si pone l'obiettivo di promuovere l'associazionismo attraverso lo sviluppo di buone prassi e la collaborazione con altri attori del territorio, rappresenta un ulteriore passo del CSV di Capitanata nella costruzione di reti sinergiche finalizzate alla diffusione della cultura della legalità.
Un percorso iniziato nel 2009, con la sottoscrizione di una convezione con l'UEPE di Foggia, diretta al recupero e al reinserimento sociale dei condannati in esecuzione penale esterna e proseguita proficuamente negli anni, come ha dimostrato la massiccia partecipazione del mondo dell'associazionismo al corso sul Volontariato Penitenziario Esterno "Vol.P.E.", conclusosi nell'ottobre scorso.

"Il nostro obiettivo come Centro di Servizio per il Volontariato – ha spiegato Pasquale Marchese – è quello di favorire e coordinare la partecipazione delle associazioni di volontariato alla vita carceraria di Foggia, attraverso la promozione di attività e iniziative concretamente utili nella prospettiva di risocializzazione e rieducazione dei detenuti. La nostra mission – ha continuato il presidente del Ce.Se.Vo.Ca. – è quella di costruire circuiti virtuosi che consentano, con il supporto dell'UEPE, di promuovere momenti di sensibilizzazione sull'opportunità prevista dall'Art. 21 dell'Ordinamento Penitenziario, che consente – fatte salve tutte le opportune autorizzazioni - la possibilità di svolgere per il detenuto un lavoro o un'attività di volontariato all'esterno, se la sua condotta è inserita in un percorso trattamentale positivo. Partiamo, in questo non semplice ma interessante progetto, con un approccio positivo, frutto dei risultati cui altre esperienze-pilota sono giunte, registrando la diminuzione di recidive e di episodi di reiterazione del reato da parte della popolazione carceraria coinvolta in attività di volontariato. Concludo ringraziando i direttori del carcere e dell'UEPE di Foggia per l'apertura a questo tipo di collaborazione e per l'opportunità di crescita e arricchimento che potranno dare alle realtà del Terzo Settore di Capitanata, partendo dalla sottoscrizione di questo protocollo".

Per ulteriori informazioni visita il sito www.cesevoca.it 

Sullo stesso tema

 
Gennaio 2020
L M M G V S D
1 2 3 4 5
7 12
15 19
20

Social wall CSV

Torna su