www.csvnet.it

Volontariato sanitario in Sicilia: le associazioni scrivono le proposte per aggiornare il piano regionale

tavolo odv arsSi è riunito a Catania, nella sede del Centro di Servizio per il Volontariato Etneo il tavolo delle Organizzazioni di Volontariato sanitario della Sicilia costituito nelle scorse settimane, su proposta del Vol.Si. (Federazione di coordinamenti di Volontariato Siciliano), per avanzare proposte da integrare nel piano sanitario della Regione.

Per la prima volta si sono incontrate alcune fra le sigle più rappresentative a livello regionale e nazionale come Avis, Fratres, Fidas, Anpas, Federmisericordie, Cri. La riunione, coordinata dal Vol.Si, ha fatto seguito al recente incontro con il Presidente della VI Commissione dell'Ars - Servizi sociali e sanitari, l'on. Giuseppe Digiacomo, che, disponibile ad affrontare le criticità esposte, ha invitato le associazioni a redigere un documento condiviso da discutere in un successivo incontro.

di Alessia Ciccotti

Proprio per elaborare le proposte da presentare alla Regione, che possano tra l'altro integrare il prossimo piano sanitario regionale, i presidenti delle associazioni hanno condiviso i temi più sensibili dell'ambito socio-sanitario: eccedenza del servizio 118, trasporto degli emodializzati, dimissioni ospedaliere, donazione sangue e rifinanziamento della legge 41/76, modalità di valutazione dei direttori generali delle Aziende sanitarie, formazione dei dirigenti.

Su queste basi è stata avviata la redazione del documento da discutere con la Commissione Sanità dell'Ars. Le associazioni hanno altresì deciso di mettere a punto un protocollo di legalità che sarà sottoscritto da tutte le sigle e proposto anche al di fuori del volontariato.

"Le associazioni hanno superato diffidenze iniziali e frammentazione territoriale – afferma Santo Carnazzo, presidente del Volsi – e sono compatte, indipendentemente dalle sigle di appartenenza e dal tipo di impegno, nel cercare di risolvere problemi che si trascinano da troppo. Si è costituito un gruppo di lavoro determinato a raggiungere l'obiettivo, nella consapevolezza che l'unitarietà rafforza la capacità di interlocuzione con le istituzioni".

Il documento, ora in fase di redazione, sarà ultimato nelle prossime settimane. Dopo l'incontro già previsto con il presidente Digiacomo, le associazioni chiederanno congiuntamente un'audizione alla VI Commissione dell'Ars.

Sullo stesso tema

 
Settembre 2020
L M M G V S D

Social wall CSV

Torna su