www.csvnet.it
CSVnet Centri di servizio per il volontariato

Raccolte 46 tonnellate di generi alimentari per famiglie modenesi e popolazione siriana

{jathumbnail off}

raccoltaAlimentare modenaSono state raccolte 46 tonnellate di generi alimentari grazie alle donazioni di migliaia di cittadini che nella giornata di sabato 22 febbraio si sono recati nei supermercati di Modena e Provincia. La raccolta alimentare è stata promossa da Rock No War , Porta Aperta Modena e il Centro di Servizio per il Volontariato di Modena con il progetto Portobello, in collaborazione con CoopEstense, NordiConad e Panorama e aveva l'obiettivo di fornire aiuti alla popolazione della Siria e alle famiglie modenesi, attraverso l'emporio sociale Portobello ed il servizio mensa e distribuzione alimentari di Porta Aperta e delle parrocchie modenesi.

di Alessia Ciccotti

La raccolta alimentare si è svolta in un momento molto difficile della vita della comunità modenese: dopo il terremoto di due anni fa anche un'alluvione ha sommerso interi paesi della nostra provincia. Nel frattempo le condizioni economiche non sono migliorate e la crisi ha aumentato il numero di famiglie in difficoltà. Con queste premesse l'iniziativa è stata una vera e propria sfida e il risultato va considerato veramente come eccezionale. "Molte persone ci hanno espresso direttamente la loro difficoltà a donare, - dicono i promotori - ma alla fine ha prevalso la solidarietà. Un grande ringraziamento va alla generosità delle migliaia di persone che hanno confermato la fiducia nell'iniziativa e hanno fatto la loro donazione nei 36 supermercati e ipermercati di Modena, Formigine, Maranello, Spezzano, Sassuolo, Vignola, Nonantola, Castelfranco Emilia, Castelvetro, Castelnuovo Rangone, San Damaso, Soliera, Baggiovara, Spilamberto, Ravarino, Piumazzo, San Felice e San Cesario sul Panaro".

Tra gli oltre 600 volontari che hanno collaborato c'erano anche tanti studenti che, grazie alla disponibilità e all'aiuto degli insegnanti, hanno potuto passare un pomeriggio insieme, impegnandosi in un'iniziativa di solidarietà.

Per Porta Aperta di Modena, la raccolta alimentare costituisce una fondamentale fonte di approvvigionamento sia per garantire oltre 20.000 pasti caldi gratuiti tutte le sere per quasi un anno sia per distribuire generi alimentari ad oltre 700 famiglie. Anche quest'anno alla raccolta alimentare hanno collaborato diverse parrocchie della città e dei vicariati contigui, per aiutare anche i centri di ascolto e distribuzione locali che costituiscono importanti riferimenti per persone e famiglie in difficoltà a livello di quartiere.

Anche l'Emporio sociale Portobello di Modena, l'iniziativa a favore delle famiglie colpite dalla crisi che ha iniziato la propria attività lo scorso anno, potrà beneficiare dei generi raccolti e avrà quindi la possibilità di garantire per alcuni mesi la continuità di prodotti essenziali alle oltre 1000 persone che beneficiano del servizio.

Rock No War, infine, con i prodotti donati dai cittadini intende aiutare le popolazioni colpite dalla guerra in Siria, che ha già provocato migliaia di profughi alcuni dei quali giunti fino a Modena.

Ecco nel dettaglio tutti i prodotti che sono stati donati

grafico modena

Sullo stesso tema

 
Ottobre 2022
L M M G V S D
26 28 30

Social wall CSV

fondazioneonc logoBN Logo FVP des labsus Euricse new
Torna su